Sport

pubblicato il 26 maggio 2013

WSBK 2013, Donington: Sykes stravince Gara 1

La Kawasaki lascia le briciole agli avversari, Melandri 2° in rimonta, Guintoli 3° resta leader del mondiale

WSBK 2013, Donington: Sykes stravince Gara 1

Semplicemente inarrestabile Tom Sykes a Donington: il pilota della Kawasaki, dopo aver conquistato ieri la quarta superpole consecutiva, oggi ha letteralmente dominato Gara 1 sui saliscendi del tracciato britannico.

Unico momento in cui Sykes non è stato in testa lo si è avuto alla prima curva, quando un arrembante Sylvain Guintoli è passato in testa alla staccata, ma poi nella discesa delle Craner sia il pilota della "verdona" che Johnny Rea hanno sverniciato il francese. Da quel momento fino alla bandiera a scacchi c'è stata solo la ZX-10R in testa.

Dopo 4 giri si era già formato un buon distacco tra i gruppo di testa e gli inseguitori. I 5 piloti in fuga erano Sykes, rea, Guintoli, Eugene Laverty e Marco Melandri, mentre era l'altra BMW di Chaz Davies a guidare il secondo gruppetto.

Al settimo giro arriva l'attacco di "Macio" all'Aprilia di laverty, talmente deciso che costringe l'irlandese ad andare lungo passando per la via di fuga, perdendo tanto tempo e posizioni, ritrovandosi sesto alle spalle di Davies e attaccato da Davide Giugliano e Loris Baz.

Intanto il gruppo di testa pareva essersi ridotto ad una lotta a tre, con Sykes e Rea in lotta ver la vittoria e Guintoli alle loro spalle ma mai realmente in lotta, e Melandri staccato di un secondo e mezzo non in grado di tenere il passo.

A metà gara arriva la ceduta quasi di schianto di Rea, non a posto fisicamente, che progressivamente perde terreno e posizioni, ma anche il grosso calo di entrambe le Aprilia, con la gomma posteriore molto consumata.

Questo alla fine permette a Melandri di passare secondo e di conservare la posizione fino alla bandiera a scacchi davanti a Guintoli, mentre Rea porta la quarta moto differente nelle prime quattro posizioni con la sua Honda.

Quinto alla fine conclude Baz, che è risalito in cima al gruppo degli inseguitori dopo che prima tutti hanno passato Davies, poi Laverty che pareva avere un passo superiore ha perso grip e di conseguenza velocità e così sono emersi il francese della Kawa e l'Aprilia Althea di Giugliano.

Chiudono la Top 10 Jules Cluzel e Michel Fabrizio, mentre alle loro spalle si è assistito ad una deludente battaglia tra le Ducati, visto che le 4 1198 presenti in pista hanno occupato le ultime quattro posizioni, con Ayrton Badovini che all'ultima curva ha passato il caposquadra carlos Checa, cosa invece non riuscita a Niccolò Canepa. Staccatissimo poi Max Neukirchner, ultimo a 43" di distacco da Sykes.

Superbike - Donington - Gara 1
Superbike - Donington - Campionato

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top