Sport

pubblicato il 25 maggio 2013

WSBK 2013, Donington: quarta Superpole per Sykes

Il pilota della Kawasaki precede le Aprilia, mentre Melandri è solo sesto

WSBK 2013, Donington: quarta Superpole per Sykes

Tom Sykes aveva promesso fuoco e fiamme per la gara di casa del Mondiale Superbike, a Donington Park, e per ora non si può di certo dire che il pilota della Kawasaki abbia deluso. Il vice-campione del mondo ha dominato praticamente tutte le sessioni disputate ed andato a prendersi la sua quarta Superpole consecutiva e stagionale, realizzando il nuovo primato del tracciato britannico in 1'27"378.

L'unico che è riuscito a limitare i danni nei confronti del portacolori della Kawasaki è stato il leader della classifica iridata Sylvain Guintoli. Il pilota dell'Aprilia è stato l'unico a scendere sotto all'1'28" oltre al poleman e, curiosamente, ha copiato al millesimo il precedente primato della pista, che apparteneva proprio a Sykes.

La prima fila poi si completa con la seconda RSV4 ufficiale di Eugene Laverty, che però per ora non sembra aver trovato il giusto feeling con la sua moto e si è visto rifilare quasi sette decimi da Sykes, che si candida quindi ad un ruolo da grande favorito anche per le due gare di domani.

Sorprende il quarto tempo della Honda di Jonathan Rea, che proprio all'ultimo giro ha guidato davvero da funambolo per saltare davanti alla Suzuki di Leon Camier, al quale l'aria di casa ha dato l'opportunità di conquistare il miglior risultato stagionale in Superpole.

Rispetto alle aspettative hanno un po' deluso le due BMW ufficiali, con Marco Melandri e Chaz Davies che si andranno a schierare rispettivamente in sesta e settima posizione. Un vero peccato soprattutto per il ravennate, che questa mattina aveva detto di essersi trovato molto a suo agio con la S1000RR.

Il quadro dei piloti arrivati all'ultimo segmento della qualifica si completa con Davide Giugliano e la wild card Niccolò Canepa, che a sorpresa è stato il migliore tra i piloti Ducati. Carlos Checa è stato infatti eliminato in Superpole 2 (lamentandosi di essere stato ostacolato da Rea) e dividerà la quarta fila con i francesi Jules Cluzel e Loris Baz.

Eliminato al termine della Superpole 1, infine, il redivivo Leon Haslam, tornato in sella alla sua Honda dopo la frattura di tibia e perone di Assen e capace di mettersi dietro anche Ayrton Badovini e Michel Fabrizio.

World Superbike - Donington Park - Superpole

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top