Attualità e Mercato

pubblicato il 21 maggio 2013

Autostrade: il tutor è attivo 24 ore su 24

Inaugurata la nuova gestione telematica a Settebagni. Il Tutor funziona in ogni condizione e aumenta così la prevenzione

Autostrade: il tutor è attivo 24 ore su 24

I dati parlano chiaro: tre milioni di multe in sette anni da quando il Tutor ha iniziato a funzionare sulle autostrade italiane. La Polstrada dirama i dati del 2012: riduzione del 50% del tasso di mortalità, del 22% del tasso d'incidenti e del 25% del tasso di incidenti con feriti. Ora c’è una novità, perchè la Polizia Stradale ha inaugurato la nuova gestione telematica del sistema che sarà attivo 24 ore su 24 dalla sede di Settebagni (Roma). Vittorio Rizzi, numero uno della Polizia Stradale, ha così dichiarato al quotidiano La Repubblica: "Una rivoluzione attuata grazie a particolari modifiche tecniche sui Tutor sparsi per mezza Italia e, soprattutto, alla nuova gestione telematica del complesso sistema, attraverso il nuovo polo di Settebagni: 20 persone ora fanno il lavoro che prima 200 addetti non riuscivano a fare".


Saranno 2.900 i Km monitorati dal sistema e presto arriveranno altri nuovi sistemi di controllo. Ricordiamo poi che il Tutor funziona sia nelle ore diurne che in quelle notturne e che rileva anche le velocità altissime (oltre i 200 Km/h). In caso di pioggia, neve... il sistema funziona ugualmente e per coloro che credono che spegnere le luci o procedere attaccati ad altri veicoli in modo da "oscurare" momentaneamente la targa possa funzionare per evitare di essere "fotografati", beh, è inutile. Attenzione poi anche a chi guida con targhe straniere. L'EUCARIS (EUropean CAR and driving license Information System) sarà potenziato in modo che i paesi potranno "scambiarsi" più agevolmente i dati dei rispettivi utenti della strada in difetto.

Si pensa poi a dei rilevatori di sorpasso vietato, già usati sulle strade statali più importanti ma anche ai veicoli privi di RCA, senza considerare le manovre che possono risultare particolarmente pericolose.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , strada , sicurezza , autovelox


Top