Curiosità

pubblicato il 18 maggio 2013

Quando... “era meglio stare a casa!”

Il protagonista del video ha una calamita per la sfortuna. Prima gli va a fuoco la moto, poi...

Quando... “era meglio stare a casa!”

Ci sono giorni in cui malediciamo il solo fatto dell’esser usciti di casa. Della serie... "ok, indosso tuta e casco e mi metto sotto il tavolo della cucina sperando che non accada altro!". Qualcuno la chiama sfortuna (per gli amanti dei fumetti del mitico Lupo Alberto... sfiga!), altri invece non ci credono. In ogni caso, capita di sentirsi addosso o attirare negatività, e tutto quello che ci accade intorno sembra vada contro di noi. Capita? Sì, a volte sì, ma il protagonista di questo video ha una vera e propria calamita addosso!

Tutto inizia da una pompa di benzina. I due ragazzi si fermano per fare il pieno alle moto ed il video è in soggettiva dal "coprotagonista" che ha la videocamera fissata al casco. La Kawasaki KZ 750 del 1981 fa fatica ad accendersi ed una volta avviata, tra collettore e scarico parte una fiammata! L’amico subito gli segnala la cosa, ma è un attimo, il ragazzo, impaurito, lascia cadere la moto sul fianco destro mentre le fiamme aumentano. Scappa lontano, mentre l’altro motociclista indietreggia velocemente a bordo della sua moto. Sono attimi, secondi, ma la moto prende subito fuoco!

I ragazzi chiamano subito i soccorsi al 911 e segnalano la cosa, tutto mentre in sottofondo Johnny Cash canta Ring of Fire (anelli di fuoco N.d.R.). Passano 15 minuti, vi è l’intervento di quattro auto della polizia ed un camion dei pompieri. I due, dopo essere andati a casa e aver preso un’altra moto tornano sul luogo dell’incidente e... ci risiamo. Lo sfortunato ragazzo, vittima dell’incendio, a bordo della sua Kawasaki Ninja 500R... beh, questa la lasciamo a voi. Sfortuna?

A Bad Day at the Gas Station

A Bad Day at the Gas Station

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , curiosità , varie , incidenti


Top