Sport

pubblicato il 11 maggio 2013

WSBK, Monza, Superpole: Sykes batte le Aprilia

Il pilota della Kawasaki supera Laverty di soli 0"078, Melandri quinto con problemi elettrici

WSBK, Monza, Superpole: Sykes batte le Aprilia

Nessuno pare in grado di fermare "Mister Superpole" Tom Sykes quando conta il giro secco, ed ecco che anche a Monza è la Kawasaki ZX-10R a svettare ed a conquistare la prima piazzola in griglia in vista delle gare di domani.

Il britannico ha volato sui lunghi rettifili monzesi, andando a passare di soli 78 millesimi l'Aprilia di Eugene Laverty, con la moto di Noale che si conferma la più veloce alla speed trap (l'irlandese ha fatto segnare 337,1 km/h senza scia!), ed anche a battere il vecchio record della pista che apparteneva a Max Biaggi.

Terza posizione per l'altra RSV4 factory di Sylvain Guintoli, che costringe in seconda fila attesi protagonisti come Jonathan Rea (4° su Honda Ten Kate) ed i nostri Marco Melandri e Davide Giugliano, con il ravennate che ha richiato tantissimo in SP1 da un problema elettrico che l'ha tenuto al box fino a 5 minuti dalla fine.

Le Suzuki della Crescent di Jules Cluzel e Leon Camier aprono la terza fila, dove troveranno assieme a loro la seconda BMW di Chaz Davies, che ha getttato il suo ultimo treno di gomme da tempo della Pirelli con un "dritto" alla Variante della Roggia.

I primi esclusi dalla terza fase della Superpole sono Michel Fabrizio (che si è visto chiudere la porta della SP3 per soli 66 millesimi), Loris Baz ed Ayrton Badovini con la Ducati Alstare rimasta dopo il forfait di Carlos Checa.


World Superbike - Monza - Superpole 3
World Superbike - Monza - Superpole 2
World Superbike - Monza - Superpole 1

Autore: Fulvio Cavicchi

Tag: Sport


Top