Novità

pubblicato il 8 maggio 2013

Scott E-Bike: tutta la gamma 2013

L’azienda statunitense ha una famiglia completa di biciclette a pedalata assistita. Prezzi a partire da 2.559 euro

Scott E-Bike: tutta la gamma 2013
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 1
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 2
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 3
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 4
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 5
  • Scott E-Bike gamma 2013 - anteprima 6

Nel settore motociclistico conosciamo tutti l’azienda Scott innanzitutto per la sua linea di prodotti di abbigliamento tecnico e di protezioni di sicurezza per gli amanti dell’Offroad, e più di recente per i prodotti dedicati a chi guida moto da strada. Ma la gamma di settori coperta da Scott va molto al di là del Motorsports, e spazia da quella dedicata agli sport invernali al Running, dall’Outdoor alle Biciclette.
All’interno del settore Bike, Scott ha lanciato nel 2011 la collezione di E-Bike, realizzata in collaborazione con il gigante dell’elettronica Bosch, e proprio di questo vogliamo parlare in questa rubrica dedicata alla mobilità sostenibile su due ruote. In merito a quest’ultima, OmniMoto.it ha sempre prestato una particolare attenzione al crescente segmento degli scooter elettrici, ma non possiamo di certo dimenticarci che la mobilità sostenibile su due ruote a motore è composta anche e soprattutto dalle bici elettriche e dalle bici a pedalata assistita.

UN PO’ DI STORIA
Ma facciamo un passo indietro per ricordare i principali passaggi dell’incredibile storia della Scott, nata nel 1958 quando Ed Scott rivoluziona il mondo dello sci presentando il primo bastone da sci in alluminio, invenzione rivoluzionaria che sancì appunto la nascita del nuovo marchio Scott che da subito si posizionò sul mercato come leader in questo settore. Nel 1970 Scott entra prepotentemente nel settore del motocross presentando la prima maschera specifica, seguita da stivali, manopole e accessori da motocross. Nel 1986 presentò la sua prima mountain bike, nel 1989 il manubrio Aero e nel 1991 le sospensioni Unishock. Nel 1998 è la volta della G-Zero: la bici biammortizzata più leggera al mondo, record che poi sarà costantemente migliorato nel tempo. Nello 2003 Scott presentò la Genius, un concetto completamente nuovo di bici biammortizzata con ammortizzatore regolabile in tre posizioni, il cui successo fu coronato dalla vittoria di Thomas Frischknecht nella gara marathon di Coppa del Mondo. Ed infine nel 2011 il lancio delle E-Bike.

BICI ELETTRICHE VS. PEDALATA ASSISTITA
Le biciclette Scott E-Bike sono caratterizzate dalla tecnologia della pedalata assistita. Essendo una delle prime volte che affrontiamo questo argomento, vale la pena dedicare qualche riga a spiegare le principali differenze tra una bici elettrica ed una a pedalata assistita. Le biciclette elettriche hanno un sistema di accelerazione posto sul manubrio che consente il movimento indipendentemente dall’uso dei pedali. Si può quindi stare immobili e viaggiare come in motorino, cioè la pedalata viene effettivamente sostituita da un motore. Le bici elettriche comportano dunque l’obbligo di casco, assicurazione, patentino, targa e certificato di circolazione. In caso di inosservanza gli utenti sono soggetti alle relative sanzioni previste per i ciclomotori.

La bicicletta a pedalata assistita (EPAC - Electric pedal assisted cycle- detta anche pedelec o bipa) è una bici alla cui azione propulsiva umana si aggiunge quella di un motore. La bici a pedalata assistita è molto silenziosa, non ha nessuna emissione inquinante ed ha un coefficiente di ripartizione del lavoro fra motore e ciclista variabile e selezionabile dal ciclista stesso. Sono equipaggiate con una centralina elettronica intelligente che capisce quando il guidatore sta spingendo sui pedali e quando esso è fermo, azionando il motore elettrico solamente nel caso in cui i pedali risultino in movimento.
La pedalata è quindi più facile, la sensazione è simile a quella di avere costantemente il vento alle spalle.
Il motore si spegne automaticamente quando si smette di pedalare, quando si tirano i freni, o quando si raggiungono i 25 chilometri orari. Non c’è alcun acceleratore, pulsante, o leva da azionare. La pedalata è assistita, non sostituita ed è possibile scegliere tra diversi livelli di supporto. Il conducente non deve avere casco e patentino e sono esenti da targa, assicurazione e certificato di circolazione, vengono quindi equiparate alle normali biciclette.

E-BIKE SCOTT BY BOSCH
Scott per le sue E-Bike ha scelto di affidarsi a un partner leader a livello mondiale come Bosch, il cui sistema è composto da tre elementi: il drive system, la batteria e il pannello di controllo. Il Drive System è il "motore" del sistema, pesa solo 4 kg ed è studiato per resistere alla polvere e agli schizzi. Attaccato al movimento centrale eroga una potenza di 250W. Il sensore che rileva il movimento della pedalata misura la forza esercitata per poi regolare la potenza di assistenza, rendendolo efficiente anche nelle partenze da fermo. La batteria è estremamente facile da utilizzare e grazie all’integrated locking system può essere sostituita in pochi secondi e caricata in sole 2.5 ore. Se è scarica, oppure dopo 10 minuti senza essere utilizzata si spegne automaticamente. Bosch garantisce le proprie batterie per 500 ricariche complete (stimate in oltre due anni di utilizzo) ma dichiara che anche una carica parziale non la danneggia in alcun modo. Il caricatore è leggero e compatto e può quindi essere trasportato facilmente.

Posizionato sul manubrio si trova il pannello di controllo che permette di verificare le caratteristiche del drive system. Sul display è possibile visualizzare lo stato della batteria, la velocità, il tipo di assistenza scelta, l’ora e altro ancora. Il modello Intuvia, montato sulle bici della collezione Scott 2013, ha anche una porta USB che può essere utilizzata per caricare alcuni dispositivi. Attraverso un pulsante presente sul pannello di controllo è possibile scegliere tra 5 modalità di guida:
ECO: minimo supporto. Massima efficienza e massima autonomia.
TOUR: il supporto è continuo. E’ utilizzato durante le escursioni più lunghe in cui è necessaria una lunga autonomia.
SPORT: il supporto è immediato studiato per la guida in fuoristrada o nel traffico.
TURBO: massimo supporto diretto per una pedalata veloce. Ideale per affrontare le salite più ripide.
OFF: nessun supporto. Tutte le funzioni del pannello di controllo sono comunque disponibili.

I vantaggi promessi dal sistema Scott-Bosch rispetto alla media del mercato sono multipli, a partire dalla durata della batteria, che a seconda del tipo di terreno e della modalità di guida scelta può arrivare fino a 145 km. La batteria è facile da installare, può essere montata e smontata in pochi secondi e si distingue anche per il tempo di ricarica al 100% ridotto a sole 2,5 ore. Il peso dell’intero sistema è contenuto in soli 6,5 kg, e questo grazie anche al posizionamento che abbassa il centro di gravita, garantisce una guida agile e sicura. Rispetto agli altri sistemi lo Scott/Bosch System riduce immediatamente i giri del motore quando la bici raggiunge la velocità massima o durante le frenate. Questo avviene immediatamente, aumentando così la sicurezza. Ovviamente nel mondo reale l’autonomia è influenzata da molti fattori tra cui il tipo percorso e di terreno, il peso del ciclista e la sua postura, la velocità, lo stato della batteria e la sua carica residua. Sui modelli Scott 2013 sono montati due diversi sistemi: CRUISE con batteria 300 Powerpack montato sui modelli E-Sportster 20 e E-Aspect 920, e CRUISE con batteria 400 Powerpack montato sui modelli E-Sportster 10; E-Sportster 15; E-Aspect 910; E-Aspect 915 che garantisce prestazioni e autonomia migliori.

LA GAMMA SCOTT
La collezione delle E-Bike Scott è composta da due famiglie, disponibili ciascuna con componentistica diversa:
E-Sportster: bici urban e quindi adatte ad un uso cittadino e perfette per le piste ciclabili asfaltate e non.
E-Aspect: mountain bike e quindi più adatte per il fuoristrada e in generale per affrontare i percorsi su fondi più accidentati.
Le due famiglie, a loro volta si suddividono in queste versioni:
E-Sportster 10 disponibile nelle versioni Men, Solution e Lady, batteria da 400 Powerpack, forcella Suntour NCX-D 700c, deragliatore Shimano Shimano XT RD-M772 SGS 9 speed, peso di 22,4 kg e prezzo di 3.299 euro.
E-Sportster 15 disponibile nelle versioni Men, Solution e Lady, batteria da 400 Powerpack, forcella Suntour NEX HLO, deragliatore Shimano SLX RD-M662 SGS 9 speed, peso di 22,4 kg e prezzo di 2.999 euro.
E-Sporster 20 disponibile nelle versioni Men (in due varianti colore); Solution e Lady (in due varianti colore), batteria da 300 Powerpack, forcella Suntour NEX HLO, deragliatore Shimano SLX RD-M662 SGS 9 speed, peso di 22,4 kg e prezzo di 2.899 euro.
E-Aspect 910 disponibile nella versione Men, batteria da 400 Powerpack, forcella Rock Shox XC32, deragliatore Shimano Shimano XT RD-M772 SGS 9 speed, peso di 20,5 kg e prezzo di 2.999 euro.
E-Aspect 915 disponibile nella versione Men, batteria da 400 Powerpack, forcella Suntour XCR-LO, deragliatore Shimano SLX RD-M662 SGS 9 speed, peso di 20,6 kg e prezzo di 2.799 euro.
E-Aspect 920 disponibile nella versione Men, batteria da 300 Powerpack, forcella Suntour XCR-LO, deragliatore Shimano SLX RD-M662 SGS 9 speed, peso di 20,6 kg e prezzo di 2.559 euro.

Autore: Redazione

Tag: Novità , bici elettriche


Top