Sport

pubblicato il 10 aprile 2013

Norton Motorcycles: al TT con le sospensioni semi-attive

La casa inglese utilizzarà in gara le FGR della Öhlins

Norton Motorcycles: al TT con le sospensioni semi-attive
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Norton al TT: sospensioni FGR della Öhlins - anteprima 1

Il Tourist Trophy 2013 si avvicina ed arriva una notizia interessante dalla Norton Motorcycles. Ne abbiamo già parlato della partecipazione della casa inglese, che prenderà parte alle gare con Dan Hegarty e Ian Mackman, ma ora è stato mostrato un nuovo particolare: le due SG1 utilizzeranno delle spospensioni semi-attive!

La foto che mi mostriamo, mostra un particolare interessante della SG1 che fa scoprire i materiali utilizzati. I cerchi, in fibra di carbonio, sono della BST, le pinze radiali sono griffate ISR e sono a sei pistoncini contrapposti, i pneumatici sono Dunlop e le sospensioni sono Öhlins.

Nulla di interessante? Beh, non proprio, visto che la forcella FGR è un qualcosa di derivazione WSBK. Come potete vedere dall’immagine, ci sono due fili elettrici che sono collegati al piedino, uno per la regolazione della compressione ed uno per la regolazione dell’estensione. Questo significa che si tratta di sospensioni semi-attive.

Per la Norton, vista la tipologia di gara, avere questo tipo di sospensioni potrebbe assicurare un cospicuo vantaggio in termini di assetto. Pensiamo alla possibilità di regolare le sospensioni al momento, in caso di un passaggio da un tratto con aspalto asciutto a bagnato (o viceversa), oppure adattare le sospensioni nei punti dove si salta letteralmente. Un sistema già visto sulle Kawasaki da gara (Ninja ZX-10R) e che presto potrebbe arrivare sul mercato aftermarket.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , 1000 , superbike , varie , tecnica , gare , tourist trophy , sospensioni , tourist trophy 2013


Top