Eventi

pubblicato il 21 marzo 2013

Elettrocity 2013: 60 veicoli elettrici in prova a Roma

Dal 21 al 24 marzo si possono provare auto, scooter e bici alla rassegna presso le Officine Farneto

Elettrocity 2013: 60 veicoli elettrici in prova a Roma
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Elettrocity 2013 - anteprima 1
  • Elettrocity 2013 - anteprima 2
  • Elettrocity 2013 - anteprima 3
  • Elettrocity 2013 - anteprima 4
  • Elettrocity 2013 - anteprima 5
  • Elettrocity 2013 - anteprima 6

La strada della sostenibilità ambientale, dell’indipendenza dal petrolio e di un risparmio economico ha un solo nome: Elettrico. Molti non la conoscono bene e ancora di meno non hanno ancora toccato con mano i pregi che questa tecnologia applicata ai trasporti porta con sé. C’è un modo molto semplice per rendersi conto dei progressi che la mobilità elettrica ha fatto dagli anni ‘70 ad oggi e si chiama Elettrocity, la rassegna romana ospitata da Officine Farneto che ha preso il via oggi e che si concluderà domenica 24 marzo. OmniMoto.it oggi era lì, per raccontarvi come è andata.

OLTRE 60 MEZZI ELETTRICI A DISPOSIZIONE DEI VISITATORI
Negli ultimi anni l’attenzione verso la mobilità sostenibile è cresciuta in maniera esponenziale: vuoi per i problemi legati all’inquinamento ambientale, vuoi per i costi del greggio, i progressi tecnologici hanno permesso di avere oggi sul mercato una vasta scelta di veicoli alimentati ad energia elettrica. Parliamo di scooter, auto, bici e i veicoli commerciali (ad esempio l’eTropolis Cargo Reload, uno scooter "da lavoro"). Ne abbiamo provati alcuni per renderci conto se vale la pena pensare ad un acquisto del genere e siamo rimasti stupiti dalle doti di alcuni di loro, specialmente scooter e bici che raggiungono livelli di affidabilità pari alle auto (che ormai da qualche anno circolano nelle nostre strade come nel caso di Nissan Leaf, Renault Twizy, Mitsubischi I-MIEV e molte altre).

NUOVA MOBILITA’, PERCHE’ SCEGLIERLA?
L’elettrico non piace a tutti, ma spesso gli scettici sono proprio coloro che si sono tenuti a distanza debita dal gustarne i vantaggi. "Non sono potenti", "non sono affidabili", "e se poi rimango a piedi?" "non hanno abbastanza autonomia". Dubbi che solo provando i mezzi stessi, vengono sciolti senza forzature con una semplicità che è identica a quella d’utilizzo dei veicoli elettrici. Basta girare la chiave per avere una coppia motrice costante (a differenza dei mezzi a motore termico), uno scatto sempre pronto, velocità di punta non eccessivamente alte ma più che sufficienti per l’utilizzo nel medio raggio. Basti pensare che ormai gli scooter hanno un’autonomia che varia dai 50 ai 150 Km per ricarica e che dipende solo da alcuni fattori come l’utilizzo del mezzo (guida sportiva o più pacata), tipologia di batterie (spesso sceglibili al momento dell’acquisto) o alla tipologia del mezzo (da lavoro o utilizzo normale). Se questi dati li uniamo al fatto che gli italiani percorrono in media 32 Km al giorno, abbiamo già un prima risposta positiva.

Insomma molti dubbi che negli anni hanno accompagnato lo sviluppo di questa tecnologia sono oggi assolutamente lontani: ad esempio non esiste mezzo urbano che sia più veloce nel tragitto dei 5 km della bicicletta a pedalata assistita, indipendentemente che si tratti di metro, autobus o macchina. Inoltre chi acquista uno scooter elettrico riesce a ripagarlo in soli tre anni grazie all’esenzione da bollo per 5 anni, allo sconto del 50% sull’RC moto per legge, il costo di manutenzione pari a 0 in quanto non ci sono i tagliandi obbligatori del costruttore e al costo dell’elettricità che permette di percorrere in media 100 Km con 1 solo euro.

ELETTRICO IN CRESCITA NON SOLO IN ITALIA
Per dare qualche numero in Norvegia l’anno scorso sono state immatricolate 10mila auto elettriche, grazie al fatto che in questa Nazione dal 2015 non potranno più essere commercializzate auto a sola propulsione a benzina. In Olanda, invece, nei primi mesi del 2012 sono state vendute oltre 146mila bici elettriche ed il mercato della bici elettrica per questo Paese rappresenta già il 15% del totale. Per andare ancora più vicino a noi, in Francia, nel 2012 sono state consumate 32,8 MLN di ore di circolazione di car sharing elettrico e sono raddoppiate le vendite di auto elettriche rispetto all’anno precedente. Numeri importanti che anche nel nostro Paese registrano incrementi importanti, come nel caso delle bici, che sono ormai 280mila in circolazione di cui 80mila vendute solo l’anno passato.

ELETTROCITY, PROGRAMMI E DATE
Da oggi fino a domenica tutti potranno provare questa tecnologia che sta sempre più prendendo piede non solo in Italia. L’appuntamento è alle Officine Farneto (via monti della Farnesina dietro lo stadio olimpico): oltre alle prove attualmente in corso (fino alle ore 19), venerdì, sabato e domenica è previsto l’orario continuato dalle 10 alle 19. E’ possibile (e consigliabile) prenotarsi gratuitamente on-line su www.elettrocity.com o www.artmouse.it/elettrocityroma.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , scooter , curiosità , saloni , varie , tecnologia , emissioni zero , moto elettriche


Top