Sport

pubblicato il 13 marzo 2013

KTM Rally Factory Team 2013

Ecco la lineup degli ufficiali: Marc Coma, Ruben Faria e Kurt Caselli. Cyril Despres “cambia”

KTM Rally Factory Team 2013

Iniziano a delinearsi le lineup dei piloti per la stagione 2013 dei Rally. KTM pare sia la prima a fare qualche rinnovamento, per un team che avrà il nome di Red Bull KTM Factory Racing. La nuova squadra potrà contare su tre piloti molto forti: Marc Coma, Ruben Faria e Kurt Caselli. Ma la Casa di Mattighofen avrà "con sè" anche un altro pilota che avrà supporto ufficiale e la possibilità di correre con la stessa moto riservata ai tre sopracitati: il cileno Francisco "Chaleco" Lopez. E Cyril Despres? Lascia KTM per un nuovo progetto...

"Esattamente come facciamo con le moto, costantemente sviluppate per i rally, dobbiamo replicare la cosa con la struttura del nostro team. E’ essenziale evolversi, trovare nuovi talenti e avere il giusto bilanciamento e l’essenziale armonia per essere pronti a circostanze estreme, come la Dakar", ha dichiarato Pit Beirer, Capo di KTM Motorsport. "Vogliamo capitalizzare l’immensa esperienza ed il talento di un pilota come Marc Coma, ma vogliamo anche raccogliere i vantaggi di piloti ambiziosi, quali Caselli, Faria e Lopez".

MARC COMA
Coma non ha certo bisogno di presentazioni. Lo spagnolo purtroppo, non ha potuto partecipare alla Dakar 2013 per colpa di un incidente occorso al Marocco Rally 2012 dove si è causato una lesione alla spalla. Naturalmente ora sta lavorando per riprendere la forma completa e difendere il titolo, quello della World Championship Cross Country Rally. Ricordiamo, tra l’altro, che si partirà dall’Abu Dhabi Desert Challenge (4-11 aprile). Marc, insieme all’altro pilota factory, Cyril Despres, possono vantare ben otto Dakar consecutive.

RUBEN FARIA E KURT CASELLI
Ruben Faria è stato a lungo il "porta borraccia" di Despres, e quest’anno è stato protagonista di una Dakar fantastica, tanto che ha terminato in seconda posizione, inclusa una tappa vinta. Kurt Caselli, invece, è uno specialista statunitense di gare Baja, chiamato a sostituire Coma alla Dakar. Il suo risultato finale non è stato dei migliori, ma in ogni caso ha piazzato due vittorie di tappa! Infine, abbiamo il popolarissimo Francisco "Chaleco" Lopez. Il cileno ha chiuso terzo alla Dakar 2013 e ha portato a casa ben quattro speciali, sempre su una KTM 450 Rally, ma del team privato Tamarugal XC Rally (la medesima squadra di Jordi Viladoms).

CYRIL DESPRES LASCIA KTM
Pit Beirer ha poi voluto sottolineare che KTM ha avuto un gran momento con la partnership tra Coma e Despres, e ha precisato che Cyril, per propria volontà, ha voluto lasciare KTM per effettuare nuove esperienze e che a Mattighofen rispettano la sua scelta. "I suoi risultati sono ben conosciuti nel mondo del motorsport e lui sarà sempre parte della storia della nostra compagnia. Lo ringraziamo per aver contribuito ai successi di KTM Motorsport e gli auguriamo uno splendido futuro. Dobbiamo poi investire su nuovi talenti, proprio come facciamo in nuove tecnologie e sono sicuro che la nostra nuova struttura (parla del team N.d.R.) continuerà a giocare un ruolo interessante nei rally".

E così dopo 12 anni di successi, il francese "chiude" con KTM. 10 podi alla Dakar, cinque vittorie più tante altre gare e campionati vinti... Cyril Despres non ha certo bisogno di presentazioni. Il francese e KTM Motorcycles hanno così consensualmente deciso di separare le loro strade, visto che il primo vorrà effettuare esperienze diverse. Ancora non si conosce il futuro del campione, che ha dichiarato di voler restare nel mondo dello sport.

Cyril Despres:"Ho passato la maggior parte della mia carriera con KTM, quindi potete immaginare che la mia decisione non è stata presa con leggerezza. Sono stati grandi anni, fruttuosi, sia a livello professionale che personale e devo molto a tutti coloro che lavorano in KTM, specialmente al ‘boss" Stefan Pierer, per l’entusiasmo che ha nello sport dei rally-raid, lo stesso che ho io. Vorrei dire ‘grazie’ a Heinz Kinigadner e al Capo del Motorsport, Pit Berier e a tutti quelli che lavorano nella sezione rally. Quando sono arrivato, Hans Trunkenpolz, mi insegnò come sviluppare la moto da rally, e questo lavoro ora è in mano di Stefan Huber, che è ad un livello tecnico altissimo. Devo ringraziare il miglior meccanico di tutti i tempi, Roland Bruckner, e il mio pilota di supporto per le passate quattro Dakar, Ruben Faria, al quale auguro il meglio per il suo futuro. Anche se devo salutare queste persone, sono sicuro che rivedrò molti di loro molto presto, come continuerò ad essere supportato a lungo tempo da Re Bull. Starò nello sport, questo è sicuro. E’ presto per rivelare i dettagli, ma devo dire che sono motivatissimo riguardo a nuove esperienze e presto rivelerò le mie intenzioni".

Il francese ha poi così chiuso: "Come direbbe l’esploratore Mike Horn, ‘non è la fine di una storia, è solo l’inizio di una nuova...".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , enduro , varie , personaggi , gare , fuoristrada , dakar , piloti , personaggi famosi , red bull , rally


Top