Sport

pubblicato il 13 marzo 2013

MotoGP 2013 Test Austin day 1: Marquez stupisce tutti

Lo spagnolo rifila quasi mezzo secondo a Pedrosa. Valentino a 1,9 secondi

MotoGP 2013 Test Austin day 1: Marquez stupisce tutti

Le squadre MotoGP di Honda e Yamaha sono impegnate in un test sul nuovo tracciato di Austin in Texas, che quest’anno ospiterà per la prima volta la MotoGP. Su una pista sconosciuta per tutti è stato Marc Marquez a dettare il passo, mettendosi dietro tutti e dando quasi mezzo secondo a Dani Pedrosa.
Il rookie della Honda si è trovato a duellare praticamente alla pari con la concorrenza ed ha potuto mettere in evidenza il suo grande talento, spingendo la sua RC213V fino ad un tempo di 2'04"619, con il quale ha distanziato di oltre quattro decimi il compagno di squadra Dani Pedrosa, risultando quindi l'unico capace di scendere sotto al muro del 2'05".

Importante il miglioramento prodotto da Jorge Lorenzo nella parte conclusiva della giornata: dopo essere stato parecchio distanziato per diverse ore, il campione del mondo in carica ha portato la sua Yamaha M1 ad appena due decimi dalla Honda di Pedrosa, trovando forse quel miglioramento di setting che ha cercato piuttosto a lungo o forse solo affinando le sue traiettorie.
In ogni caso le RC213V sembrano avere qualcosina in più rispetto alle rivali della Casa di Iwata e questa sensazione è confermata anche dal quarto tempo di Stefan Bradl, che con la moto del Team LCR è riuscito a stampare il quarto tempo, mettendosi dietro Valentino Rossi.

Il "Dottore" forse è quello che ha faticato di più ad adattarsi al saliscendi statunitense, manifestando problemi in inserimento nelle curve più lente e scarso grip al posteriore (questo comunque è un problema abbastanza generalizzato), ed ha chiuso a poco meno di 2" da "El Cabronsito", nonostante con i suoi 68 giri sia stato il più attivo in pista.
In pista si sono viste anche le due CRT a stelle e strisce, ovvero la Attack Performance di Blake Young e la GPTech di Michael Barnes. Non è stata una giornata particolarmente fortunata per il primo, che è caduto in mattinata, provocando anche un piccolo principio d'incendio sulla sua moto.
Bisogna sottolineare, inoltre, che questi test saranno molto utili anche per la Bridgestone, che sta raccogliendo dei dati importanti per scegliere le mescole da utilizzare nel Gp del prossimo mese. In quest'ottica però non aiutano sicuramente le condizioni dell'asfalto, che è ancora poco gommato e quindi garantisce poco grip.

MOTOGP, Austin, 12/03/2013
Prima giornata di test (classifica finale)
1. Marc Marquez - Honda - 2'04"619 - 55 giri
2. Dani Pedrosa - Honda - 2'05"047 - 59
3. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'05"291 - 54
4. Stefan Bradl - Honda - 2'06"053 - 50
5. Valentino Rossi - Yamaha - 2'06"507 - 68
6. Blake Young - Attack Performance - 2'15"102 - 27
7. Michael Barnes - GPTech - tempi non registrat

Autore: Redazione

Tag: Sport , 1000 , motogp , pista , gare , piloti , crt


Top