Attualità e Mercato

pubblicato il 13 marzo 2013

2012: anno record per KTM

La casa di Mattighofen dichiara fatturati e vendite record

2012: anno record per KTM
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 1
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 2
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 3
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 4
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 5
  • KTM a EICMA 2012 - anteprima 6

Nel complesso panorama delle aziende motociclistiche mondiali stiamo assistendo a cambiamenti davvero importanti, specie in Europa. In questi anni stiamo assistendo ad un graduale calo delle quote di mercato di alcune tra le case giapponesi, a favore di aziende europee che stanno crescendo nel giro d’affari e nella market share.
E’ notizia di poche ora fa che la Ducati ha dichiarato una crescita record nel 2012, e quasi contemporaneamente è stata la KTM a emanare i comunicati con i propri risultati sulla stagione da poco conclusa.

107.142 MOTO: E’ RECORD
Il dato record che KTM ha reso pubblico è quello relativo alle moto vendute che sono state ben 107.142, il risultato migliore mai raggiunto e che comprende anche le Duke 200 vendute in India dalla Bajaj. La crescita è notevole e raggiunge addirittura il 32% in più rispetto al 2012, con una quota di mercato in Europa che è arrivata al 7,5%.
A una crescita nel numero di moto vendute si aggiunge quella del giro d’affari che ha raggiunto il valore di 612 milioni di euro.
Oltre ai freddi numeri economici, KTM ha dichiarato anche che nel corso del 2012 ha assunto 133 nuovi dipendenti, portando il numero totale di uomini in arancio a 1.702. Anche il consiglio di amministrazione ha ricevuto un’iniezione di fiducia e i suoi componenti: Harald Plockinger, Viktor Sigl e Hubert Trunkenpolz sono stati confermati in carica fino al 28 febbraio 2018.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , bicilindriche , mercato , cross , fuoristrada , lavoro , 1200


Top