Sport

pubblicato il 11 marzo 2013

Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico

Tom Pages ha vinto in Messico lo scorso week-end

Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 1
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 2
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 3
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 4
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 5
  • Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico - anteprima 6

Lo scorso fine settimana si è tenuto il primo appuntamento del Red Bull X-Fighters 2013. Gli spettatori sono rimasti a bocca aperta quando il francese Tom Pages ha sfoderato tutti i suoi elettrizzanti trick freestyle che lo hanno portato alla vittoria nell'evento di apertura delle stagione nella rarefatta atmosfera di Città del Messico. Il francese ha dunque vinto la gara (venerdì), battendo lo spagnolo Dany Torres in una finale piena di colpi di scena che ha entusiasmato i 38.000 spettatori presenti.

Il campione uscente del Tour, il neozelandese Levi Sherwood, si è aggiudicato la medaglia di bronzo nell'arena da corrida "Monumental Plaza de Toros" che ha ospitato la prima delle sei tappe previste in quattro continenti diversi. Il messicano Erick Ruiz, idolo locale, ha avuto uno spettacolare debutto nel Red Bull X-Fighters mostrando trick brillanti, ma è stato eliminato al primo round. Ritornati a Città del Messico per la prima volta dal 2010, undici dei migliori piloti freestyle del mondo hanno eseguito salti mozzafiato alti fino a 15 metri e lunghi 30 grazie ad una rampa in terra battuta di 13 metri costruita al centro dell'arena. L'altitudine di 2240 metri e l'aria sottile di Città del Messico ha fatto diminuire i cavalli dei motori e ha costretto i rider del più prestigioso tour FMX a fare degli aggiustamenti. Le colorate tradizioni delle corrida messicana sono state mantenute vive durante tutta la serata. Pages ha vinto anche lo Swatch Best Move Award grazie al suo Special Flip.

È stata la seconda vittoria in carriera per Pages ed un emozionante trionfo per l'effervescente francese che ha indossato una maglia con in nome di Eigo Sato, un tributo al campione giapponese che è deceduto a causa delle ferite riportate lo scorso mese durante un allenamento che stava effettuando in Giappone. Pages ha inanellato tre difficili trick – lo Special Flip fuori dalla sella, il Volt che lo vede roteare a mezz'aria e il Flair, una rotazione di 540 gradi. "Non so se questo sarà il mio anno. Io continuerò ad allenarmi e cercherò di imparare nuove evoluzioni".

La prossima tappa del Red Bull X-Fighters sarà a Dubai (EAU) il 12 aprile.

CLASSIFICA FINALE
1. Thomas Pages (FRA), 2. Dany Torres (ESP), 3. Levi Sherwood (NZL) 4. Rob Adelberg (AUS), 5. Josh Sheehan (AUS), 6. Maikel Melero (ESP), 7. Todd Potter (USA), 8 . Truman Caroll (AUS), 9. Erick Ruiz (MEX), 10. Martin Koren (CZE).

Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico

Red Bull X-Fighters World Tour 2013 - Città del Messico

Autore: Redazione

Tag: Sport , varie , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , red bull , freestyle , x-fighters 2013


Top