Attualità e Mercato

pubblicato il 28 febbraio 2013

Alcol e guida

Attenzione a somministrare bevande alcoliche a chi deve guidare!

Alcol e guida

La legge di fa sempre più restrittiva in tema di alcol. L’alcol è la causa di un incidente su tre, ed è per questo che il Codice della Strada diventa sempre più restrittivo. Ora arriva una sentenza che fa discutere: risponde infatti penalmente il gestore del pubblico esercizio per aver somministrato alcool a persona trovata alla guida in stato di ebbrezza alcolica.

Alzi la mano chi non ha mai visto un barista somministrare alcol a chi era già "alticcio" o peggio ubriaco! Attenzione, perchè si va addirittura sul penale. L'art. 691 del Codice Penale, infatti, prevede la pena dell'arresto da tre mesi a un anno.

Una notizia che certo non piacerà agli esercenti che somministrano bevande alcoliche, anche in considerazione della stretta che ha avviato la giurisprudenza nei casi di accertamento di guida in stato d’ebbrezza per gli automobilisti o motociclisti che siano.

La sentenza n. 5650, depositata il 04.02.2013 dalla Suprema Corte parla chiaro. E’ stato ritenuto colpevole l'esercente, nel caso di un’automobilista fermata al volante con un elevato tasso alcolemico. Una volta risaliti a chi le ha somministrato le bevande, ossia al locale dove la conducente ha consumato l'alcol, il gestore del bar è stato processato.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , sicurezza , codice della strada , etilometro


Top