Sport

pubblicato il 18 febbraio 2013

Internazionali d'Italia di Motocross 2013 - Rd3: che Cairoli!

Tony vince la MX1 e la Elite. La MX2 va a Charlier

Internazionali d'Italia di Motocross 2013 - Rd3: che Cairoli!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 1
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 2
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 3
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 4
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 5
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd3 - Arco - anteprima 6

Lo scorso fine settimana, presso la rinnovata pista di Arco di Trento, si è svolta la terza ed ultima prova degli Internazionali d’Italia 2013. Si è registrato un dominio quasi assoluto di Tony Cairoli, visto che il sei volte Campione del Mondo ha vinto la gara della MX1. Quanto alla Elite, stava dominando anche lì, quando purtroppo, a causa di un contatto con un doppiato gli si è piegata la leva del cambio, fatto che l’ha costretto a rallentare e farsi sfilare dagli avversari. Fortunatamente per lui, non è cambiato nulla ai fini della classifica: il messinese ha portato a casa entrambi i titoli, sia MX1 che Elite, visto che la classifica si basa sui due migliori risultati ottenuti su tre disponibili.

MX1
Tony è scattato velocissimo dal cancelletto e girando largo ha preso subito il comando della MX1 già alla prima curva. Steven Frossard ci ha provato, francobollandosi alla KTM di Tonino, ma non ha attaccato. Il siciliano ha controllato e non ha sbagliato nulla, passando i diversi doppiati senza perdere tempo. La sua KTM numero 222 ha dunque vinto senza problemi la gara. Cairoli ha così portato a casa il risultato e la categoria, bissando il successo dello scorso anno. La classifica vede secondo il francese della Yamaha Steven Frossard, seguito dal russo della Honda Evgeny Bobryshev. Quarto Ken De Dycker, mentre completa la Top5 David Philippaerts su Honda.

ELITE
Nella Elite Tony è partito nuovamente molto forte (al via i migliori piloti della MX1 e della MX2). La sua "arancione" si è involata grazie ad un ritmo superiore agli avversari capeggiati da Herlings. Tony, davanti a tutti, stava amministrando il suo vantaggio accumulato e sembrava che ormai la vittoria fosse la sua, quando ci si è messa la sfortuna di mezzo: un doppiato, caduto qualche giro prima, ha rialzato la moto quando stava passando Tony e questo ha causato un leggero contatto che ha piegato la leva del cambio. Si è purtroppo dovuto ritirare e la vittoria è andata dunque all’altra KTM, quella di Jeffrey Herlings. Grazie alle due gare precedenti, dove ha chiuso primo, si è aggiudicato la Elite. Dietro di lui, rispettivamente Steven Frossard, Ken De Dycker, Evgeny Bobryshev e David Philippaerts.

MX2
Christophe Charlier, pilota Yamaha, ha fatto l’impossibile per mettersi in bacheca il risultato. La vittoria di giornata è andata ad uno scatenato Jeffrey Herlings però, seguito proprio dal francese e dal rispettivo connazionale Jordi Tixier. Il Titolo è andato proprio a Charlier, seguito da Harri Kullas e Stefan Olsen Kjer.

Tony Cairoli:"Sono contento della doppia vittoria degli Internazionali d’’Italia e di come è andato il campionato. Non sono ancora in forma, ma ho guidato bene e d’’esperienza e questo mi ha permesso di vincere. Dopo le prime due prove del mondiale faremo gli allenamenti per preparare al meglio le altre prove del mondiale e salire così di forma. La MX1 è filata via liscia: ho amministrato e vinto. Nella Elite tutto stava procendendo al meglio, avevo un bel vantaggio, ma poi è accaduto l’’episodio sfortunato della giornata. Un pilota più lento caduto qualche giro prima ha rialzato la moto proprio mentre io passavo all’’interno. Ho toccato la sua moto e si è piegata la leva del cambio. Ho provato a fare tutto in terza, ma nella discesa di un salto ho sfiorato la leva e la moto è andata in folle. Ho rischiato di cadere e così ho deciso di fermarmi, visto che il campionato era comunque vinto".

MX1 Arco di Trento
1 CAIROLI Antonio ITA KTM
2 FROSSARD Steven FRA Yamaha
3 BOBRYSHEV Evgeny RUS Honda
4 DE DYCKER Ken BEL KTM
5 PHILIPPAERTS David ITA Honda
Classifica Finale MX1
1 CAIROLI ANTONIO 340
2 DE DYCKER KEN 285
3 BOBRYSHEV EVGENY 240
4 FROSSARD STEVEN 215
5 PHILIPPAERTS DAVID 190

ELITE Arco di Trento
1 HERLINGS Jeffrey NED KTM
2 FROSSARD Steven FRA Yamaha
3 DE DYCKER Ken BEL KTM
4 BOBRYSHEV Evgeny RUS Honda
5 PHILIPPAERTS David ITA Honda
Classifica Finale ELITE
1 CAIROLI ANTONIO 240
2 FROSSARD STEVEN 200
3 DE DYCKER KEN 180
4 BOBRYSHEV EVGENY 145
5 PHILIPPAERTS DAVID 115

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , pista , varie , cross , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi


Top