Novità

pubblicato il 10 ottobre 2006

Yamaha R1 2007

Ecco le prime immagini della nuova "vipera"

Yamaha R1 2007
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 1
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 2
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 3
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 4
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 5
  • Yamaha R1 2007 - anteprima 6



Se pensavate che con l'arrivo della Yamaha R1 2007 il M.Y. 2006 sarebbe immediatamente invecchiato di 10 anni, vi ritroverete costretti a cambiare opinione. A differenza di altri costruttori, infatti, Yamaha preferisce evolvere passo dopo passo le proprie super-sportive, introducendo solo di tanto in tanto un nuovo modello capostipite di una nuova serie.

E' successo con l'arrivo della nuova R6, mentre per quanto concerne R1 l'anno di svolta è stato il 2004: forse la più snella e slanciata tra le SBK replica, la 1000 coi tre diapason conferma anche per il 2007 questa tendenza, anche se numerosi dettagli sono stati rivisti.

Telaio e forcellone, innanzitutto, sono completamente nuovi così come il propulsore è stato ridisegnato per limare peso ed offrire performance più elevate, non solo dal punto di vista prestazionale. E' ormai risaputo, infatti, che il posizionamento del propulsore nel telaio è un punto chiave nella dinamica di una moto ed, a quanto pare, in Yamaha hanno fatto di tutto per avvicinare ancor di più le masse al baricentro.

Per lui 5 cv in più, per un totale di 180, a 12.500 giri ma di potenza in più se ne trova un po' a tutti i regimi: merito della nuova testata a quattro valvole, inclinate di 24° e caratterizzate da un diametro di 31 mm per quelle di aspirazione (in titanio) e 25 per quelle di scarico. Il rapporto di compressione è di 12.7:1 mentre le misure di alesaggio per corsa sono identiche al passato: 77 x 53.6 mm.
La gestione elettronica comprende il sofisticato acceleratore elettronico già visto su R6, ma fanno parte della dotazione di serie anche il catalizzatore a tre vie, la valvola parzializzatrice Exup e la frizione antisaltellamento.

Da un punto di vista ciclistico, R1 2007 sfoggia un telaio completamente nuovo che combina tre tipi di trattamento dell'alluminio, così da assicurare leggerezza e rigidità. Stessa combinazione per il forcellone posteriore, che è più lungo e più rigido del precedente ma anche infulcrato 3 mm più in alto rispetto al M.Y. 2006.
Nuova anche la forcella anteriore da 43 mm e l'ammortizzatore posteriore, entrambe completamente regolabili, ma anche l'impianto frenante è inedito: davanti due pinze a sei pistoncini mordono dischi da 310 mm di diametro (i vecchi erano da 320).

Esteticamente R1 2007 propone una lieve evoluzione dei concetti espressi sino ad oggi. Tra le principali novità le prese d'aria dinamiche maggiorate, i gruppi ottici anteriori a quattro elementi e l'affascinante tecnologia a LED scelta per l'illuminazione il faro posteriore.
Tre le colorazioni disponibili: bianco/rosso, blu/nero e grigio/nero. Prezzo sconosciuto, per il momento, anche se la differenza rispetto al modello appena uscito di produzione non dovrebbe essere "evidente".

Autore: EP

Tag: Novità , strada , 1000 , quadricilindriche


Top