Sport

pubblicato il 4 febbraio 2013

Internazionali d'Italia di Motocross 2013 - Rd1: che Cairoli!

In Sardegna, 10.000 spettatori per Tony!

Internazionali d'Italia di Motocross 2013 - Rd1: che Cairoli!
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 1
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 2
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 3
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 4
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 5
  • Internazionali d\'Italia di Motocross 2013 - Rd1 - Sardegna - anteprima 6

Un solo nome: Tony Cairoli! Lo scorso fine settimana, alla prima prova degli Internazionali di Italia 2013, il siciliano ha dato show sulla pista di Riola Sardo, in Sardegna. Il Campione del Mondo MX1 ha praticamente "fatto a pezzi" tutti, vincendo sia nella categoria MX1 che nella Elite (classe riservata ai migliori piloti della MX1 e MX2).

MX1
L’unico che ha cercato di "fermare" Tonino, è stato il suo compagno di squadra, Ken De Dycker, che ha chiuso secondo. Cairoli su KTM 350 SX-F e De Dycker su KTM 450 SX-F; piloti e moto, sono decisamente pronti per aggredire il Mondiale! In terza posizione, il russo della Honda, Evgeny Bobrychev, seguito da un altro italiano sempre su una moto della Casa dell’Ala dorata, David Philippaerts. Quinto e sesto, rispettivamente Joel Roelants e Steve Frossard (a digiuno di gare da otto mesi...), entrambi su Yamaha. Bene anche Davide Guarneri, due volte settimo, nonostante la caviglia ancora gonfia e dolorante in seguito all’incidente di gara in cui è stato coinvolto dopo il via della seconda manche allo Starcross di Mantova. All’ottavo posto poi... Chicco Chiodi che ha dimostrato di essere ancora in forma!

ELITE
Come già detto, nella Elite ha trionfato nuovamente Tony, seguito dal compagno di squadra De Dycker. Dietro al belga della KTM, Steven Frossard e la sua Yamaha "griffata" Monster Energy. La quarta posizione è stata conquistata dal belga Joel Roelants, mentre ha chiuso la Top5 il russo Bobrychev. Sesto e settimo, rispettivamente Philippaerts e Guarnieri.

MX2
A vincere la classe "minore", il finlandese Harri Kullas, che ha staccato di quasi 50 secondi il francese della Yamaha, Christophe Charlier! Sul terzo gradino del podio ci è salito Jeremy Seewer, mentre il miglior italiano, è stato Ivo Monticelli, quarto. Chiude la Top5 il russo della Honda, Alexander Tonkov.

Il prossimo appuntamento è fissato per il 10 febbraio a Malagrotta (Roma).

Tony Cairoli: "Riola è una pista sabbiosa che mi piace molto ed è stato bello vincere davanti ad un pubblico fantastico e davvero numeroso. Nella gara della MX1 abbiamo duellato io e Ken, mentre nella Elite lui ha fatto qualche errore e sono scappato via, ma ha comunque dimostrato una gran velocità. Ora la prossima gara è a Roma, sulla ‘nostra’ pista, e mi auguro che il clima ci aiuti e di trovare tanti tifosi!".

Ken De Dycker: "La prima gara è sempre un riscontro con gli avversari di come sta andando la preparazione al mondiale, e sono molto soddisfatto della mia prestazione. D’altronde ero sicuro che il lavoro fatto finora in allenamento e nei settaggi della moto fosse del tutto positivo. Ora abbiamo altre due gare e perfezioneremo anche i dettagli".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , pista , cross , personaggi , gare , fuoristrada , piloti , personaggi famosi , MX 2013


Top