Eventi

pubblicato il 16 gennaio 2013

Wrooom 2013: ecco la Ducati Desmosedici GP13 - TUTTE LE FOTO

Presentazione in notturna sotto la neve a Madonna di Campiglio

Wrooom 2013: ecco la Ducati Desmosedici GP13 - TUTTE LE FOTO
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 1
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 2
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 3
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 4
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 5
  • Wrooom 2013 - Presentazione Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 6

La prima giornata del Wrooom 2013 si è conclusa ieri sera sotto una nevicata fiabesca in cima alle dolomiti. Nella notte di Madonna di Campiglio, gli ospiti di Wrooom sono saliti in ovovia fino allo chalet di Pradalago dove le quattro Ducati Desmosedici GP13 erano ancora celate sotto i teli.
Il buio spettrale è stato rotto da uno spettacolare filmato che è stato proiettato sulla neve, mentre i quattro piloti Andrea Dovizioso, Nicky Hayden, Ben Spies e Andrea Iannone toglievano i veli dalle Ducati, le due del team ufficiale accanto a quelle del team Pramac.

È stato voluto un vernissage nelle tenebre per richiamare proprio l’apertura della stagione 2013 della MotoGp che sarà in programma in notturna a Doha, in Qatar. Fra le novità ci sono certamente i colori: è sparito il verde, mentre è tornato il rosso Ducati, di una tonalità meno elettrica di quello dell’era di Valentino.
La Desmosedici GP13 ufficiale si caratterizza da una grafica più essenziale: il rosso tradizionale è rotto da una banda orizzontale bianca, mentre è l’esatto contrario sulle moto del team Pramac. Nemmeno gli occhi dei migliori intenditori hanno potuto sbirciare oltre le carene, per scoprire cosa potrebbero celare le nuove Ducati. Una curiosità c'è: Dovizioso ha scelto il numero 04.

Al momento non ci sono novità clamorose, perché le Rosse affronteranno i primi test nella configurazione con cui hanno concluso la stagione 2012: l’intenzione della Ducati è di valutare tutto il materiale che è stato frettolosamente "bocciato" da Valentino. Alcune parti prodotte erano state accantonate senza mai essere testate a fondo, per cui nel team di Borgo Panigale, supportati dai piloti, hanno deciso di riprendere alcune soluzioni che sono abortite senza un perché.
Questo non significa che non ci saranno delle soprese, ma le vedremo più avanti. Al battesimo della Desmosedici 13 c’era tutto lo stato maggiore della Ducati: dall’amministratore delegato, Gabriele Del Torchio, al capo del Reparto Corse, Bernhard Gobmeier e al responsabile del programma Moto GP, Paolo Ciabatti.
La Ducati volta pagina. Dimentica Rossi e torna ad essere solo la Rossa. Riparte in silenzio, al… buio. Un debutto simbolico, nella speranza che segua una nuova alba…

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 1
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 2
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 3
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 4
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 5
  • Ducati Desmosedici GP13 - anteprima 6

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Eventi , 1000 , motogp , pista , curiosità , gare , anticipazione , piloti , personaggi famosi , wrooom 2013


Top