Curiosità

pubblicato il 15 gennaio 2013

The Retriever: il carro attrezzi a due ruote

Prodotto in Svezia su base Honda Goldwing. Traina fino a 2500 kg

The Retriever: il carro attrezzi a due ruote
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 1
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 2
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 3
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 4
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 5
  • The Retriever - Il carro attrezzi a forma di moto - anteprima 6

Di solito siamo tutti abituati a vedere una motocicletta caricata su un carrello trainato da un’automobile. Quante volte, però, vi è capitato di vedere una moto che si porta dietro una vettura?
Questa è un’evenienza che di sicuro in Italia non si è mai verificata, ma che in altri paesi accade già da anni e vi basta guardare il video che vi mostriamo per rendervene conto.
Sì, una moto che, opportunamente modificata, si trasforma in un carro attrezzi in grado di trainare qualsiasi autovettura fino a 2500 kg.

THE RETRIEVER
L’idea è venuta a un’azienda Svedese ed in sé è molto intelligente: realizzare una motocicletta che possa svicolare in mezzo a una colonna di auto ferme per raggiungere la scena di un incidente o, più semplicemente, arrivare alla causa della coda che potrebbe essere un’auto in panne. A pensarci bene, il sistema potrebbe snellire di molto le code su tutte quelle strade dove non è prevista una corsia d’emergenza e quindi un carro attrezzi è costretto o a rimanere imbottigliato nel traffico o ad arrivare alla causa dell’imbottigliamento per altre strade.
Una motocicletta larga un metro, invece, è in grado di svicolare nel traffico e raggiungere subito l’auto in panne sbloccando l’ingorgo molto prima di un carro attrezzi tradizionale.

LA BASE: HONDA GOLDWING 1800
La base su cui la Coming Through lavora per costruire il Retriever non poteva che essere la Honda Goldwing GL1800 versione 2010, l’unica moto sei cilindri boxer in circolazione da molti anni.
Il sistema di traino viene installato al retrotreno ed è completamente ripiegabile all’interno di una carenatura e non eccede oltre la sagoma normalmente nota di una Goldwing, visto che tutto il meccanismo resta confinato entro un metro di larghezza. Al momento di fare il suo mestiere, il Retriever dispiega il sistema di traino in meno di due minuti e carica l’auto sollevandone le ruote anteriori.
Il tutto pesa 165 kg quindi poco più di un passeggero e i bagagli di due persone, e ciò dovrebbe essere sufficiente a garantire alla Goldwing una guidabilità accettabile.

Attaccato il carico, la moto può trainare fino a 2.500 kg, ad una velocità massima di 30 km/h, continuando a piegare come farebbe normalmente. Considerato, però, che trainare oltre due tonnellate significa anche dover rallentare la stessa massa, il carrello del Retriever ha un impianto frenante ausiliario in modo da non dover gravare sui dischi della motocicletta, dimensionati per il suo peso e non certo per le tonnellate extra che questa Goldwing è costretta a trascinare.

The Retriever: il carro attrezzi a due ruote

The Retriever: il carro attrezzi a due ruote

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , curiosità , tecnica , incidenti , lavoro , trasporti


Top