Special e Elaborazioni

pubblicato il 8 gennaio 2013

Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan

Due 449 cc Royal Enfield "fusi"? Ecco cosa ne è uscito fuori!

Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 1
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 2
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 3
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 4
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 5
  • Musket 998: il sogno di Aniket Vardhan - anteprima 6

La passione per i motori e l’ingegneria meccanica, non ha limite e Aniket Vardhan è l’esempio vivente che i sogni possono diventare realtà! Nato in India, ha pensato bene di metter mano su una moto che nasce nel suo Paese, la Royal Enfield, e dalle immagini potete ammirare cosa ne è uscito.

Il sito di customizer Cyril Huze ha infatti pubblicato il video del motore avviato dallo stesso Vardhan e delle foto del propulsore. Aniket, si è trasferito negli Stati Uniti d’America nel 1999, dove attualmente insegna design industriale in un Art and Design College. Tutto è nato nel 2003, quando ha deciso di importare un vecchio propulsore indiano ed ha iniziato a fantasticare sulla possibilità di costruire un proprio motore con parti della stessa Enfield, a patto di mantenerlo semplice proprio come il Bullet 500 cc.

Ha così iniziato ad "operare" durante il tempo libero, partendo dal disegno, per poi finire addirittura con il licenziarsi per dedicarsi a tempo pieno nel suo progetto! Il primo anno lo ha impiegato per capire come poter mettere insieme due propulsori. Sono serviti poi ulteriori due anni per sviluppare il design del V-Twin, ed infine è passato a fabbricare i componenti meccanici. Il primo bicilindrico realizzato era un 700 cc, un prototipo, il padre di quello che potete vedere oggi, terminato nel dicembre scorso e con una cilindrata effettiva di 998 cc.

Si chiama Musket V-Twin ed è il frutto della "fusione" di due motori della Bullet 500. L’angolo dei cilindri è di 59 gradi e mantiene, nelle parti interne, i pezzi originali della Bullet, ma la chicca è nel circuito dell’olio esterno (vedere le immagini per credere!), semplicemente fantastico! Il tutto è poi stato installato su un telaio di una Bullet 500 del 2002 (gli attacchi sono i medesimi), ma è in fase di progetto un telaio specifico. Il sound è semplicemente meraviglioso, alzate il volume e godetevelo!

The All New Musket 998cc V Twin - Start up

The All New Musket 998cc V Twin - Start up

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Special e Elaborazioni , bicilindriche , 1000 , tuning , curiosità , varie , tecnica , concept , custom


Top