Sport

pubblicato il 5 gennaio 2013

Dakar 2013, 1° tappa: Lopez mette tutti in fila

Il cileno passato alla KTM precede di appena 1" la Yamaha di Verhoeven. Despres è quinto

Dakar 2013, 1° tappa: Lopez mette tutti in fila

La Dakar 2013 entra nel vivo: si è da poco conclusa la prima tappa per i protagonisti delle due ruote, che come i colleghi delle auto e dei camion dovevano affrontare un tratto cronometrato di appena 13 km nel percorso compreso tra Lima e Pisco.

Con un tracciato così breve, non era ipotizzabile che qualcuno potesse cominciare subito a fare la differenza e le aspettative sono state mantenute, visto che i distacchi tra i primi sono particolarmente contenuti.

Ad ottenere il miglior tempo in 7'51" è stato il cileno Francisco Lopez, passato alla KTM dopo diverse apparizioni nelle quali ha difeso i colori dell'Aprilia. Alle sue spalle, distanziata di appena 1" troviamo la Yamaha di Frans Verhoeven, mentre in terza piazza c'è un outsider come Pablo Quintanilla.

Il vincitore della passata edizione Cyril Despres ha invece badato soprattutto a non commettere errori e se l'è presa con calma, accontentandosi del quinto tempo, distanziato di 13" da Lopez e alle spalle anche della Kawasaki di Patricio Cabrera.

Tra i piloti più attesi bisogna poi segnalare il decimo posto di Joan Barreda Bort, risultato il migliore tra i piloti Husqvarna proprio davanti al compagno di squadra Alessandro Botturi, che invece è il primo tra gli italiani. Solo 17esima, ad oltre mezzo minuto, la Honda di Helder Rodrigues.

Tutti oltre il 50esimo posto invece gli altri italiani, con Alessandro Zanotti che occupa la 69esima piazza con la sua TM ufficiale, ma anche Franco Picco nella top 100 con l'82esimo tempo.

Infine, tra i Quad la vittoria di tappa è andata al peruviano Ignacio Flores Seminario, la cui Yamaha è accreditata di un crono di 9'22", grazie al quale ha distanziato di 11" la Honda di Sebastian Husseini.

DAKAR 2013, prima tappa, 05/01/2013
Classifica generale moto (primi dieci)
1. Lopez - KTM - 7'51"
2. Verhoeven - Yamaha - +1"0
3. Quintanilla - Honda - +5"0
4. Cabrera - Kawasaki - +11"0
5. Despres - KTM - +13"0
6. Casteu - Yamaha - +15"0
7. Faria - KTM - +19"0
8. Pizzolito - Honda - +21"0
9. Ullevalseter - KTM - +26"0
10. Barreda Bort - Husqvarna - +29"0

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , enduro , gare , fuoristrada , dakar , piloti , rally , dakar 2013


Top