Attualità e Mercato

pubblicato il 4 gennaio 2013

Indonesia: divieto alle donne di andare in moto!

Ancora una volta l'Islam fa discutere

Indonesia: divieto alle donne di andare in moto!

Continua la discriminazione nei confronti delle donne, ritenute molto probabilmente "inferiori" all’uomo in certi posti del Mondo... Ciò che vi stiamo per far leggere ha dell’incredibile! In Indonesia, più precisamente a Lhokseumawe nella provincia di Banda Aceh, il sindaco Suaidi Yahya ha annunciato una misura piuttosto drastica nei confronti della popolazione femminile: il divieto di circolazione a cavalcioni in sella a moto e motorini! E se consideriamo che in quelle zone il trasporto su due ruote è il più utilizzato...

Non vogliamo ovviamente offendere nessun credo religioso, ma questo è veramente incommentabile. Il divieto viene proprio da un’infrazione della legge islamica: "Le donne non devono montare a cavalcioni su un motorino, perché non è dignitoso per loro e così facendo provocano l’uomo alla guida", ha spiegato il sindaco. La giustificazione, in seguito al polverone sollevato, va poi a toccare il punto cardine e più "fastidioso": "Per proteggere le donne da situazione indesiderate".

Della serie, se ti metti la gonna corta, fai attenzione perchè provochi! In Italia fu vietato andare a cavalcioni sulle due ruote come passeggero tanti anni fa solo per ragioni di sicurezza (ricordate le nostre nonne in sella ai motorini?). Le eccezioni per le donne di Lhokseumawe saranno due: se sono loro alla guida devono indossare abiti ampi e lunghi (in rispetto dei precetti islamici), mentre se siedono dietro un uomo, devono sedere all’ammazzone, ovvero con entrambe le gambe su un lato...

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , curiosità , varie , donne motocicliste


Top