Attualità e Mercato

pubblicato il 25 dicembre 2012

Rca: la Polstrada trova il 6% dei motoveicoli senza assicurazione

Aumentano i controlli tra Natale e Capodanno

Rca: la Polstrada trova il 6% dei motoveicoli senza assicurazione

La Polizia Stradale ha effettuato dei controlli ed il 6% dei veicoli è risultato privo dell’assicurazione, un dato allarmante. Secondo l’ACI, gli autoveicoli che percorrono le strade urbane prive dell’importante copertura, sarebbe addirittura identificato con un numero impressionante: quasi quattro milioni!

E’ un dato che fa riflettere. Vero è che i costi dell’Rca sono proibitivi, ma è anche vero che avere l’assicurazione è obbligatorio per legge. Pensiamo al fatto più grave: se si investe un bambino (oltre all’idea che mi fa solo rabbrividire N.d.R.) e gli si spezza un braccio, chi pensa al risarcimento? Insomma, coloro che girano senza assicurazione sono dei veri e propri delinquenti, "mine vaganti". A questo va ad aggiungersi il danno alle Assicurazioni stesse per il mancato incasso, stimato in circa 2 miliardi di euro.

Da tutto questo, è scatta l’operazione (la scorsa settimana) della Polizia Stradale che in sette Regioni italiane ha "sguinzagliato" 167 pattuglie che hanno sequestrato qualcosa come 185 veicoli, proprio perchè privi del "tagliandino". Il Ministero degli Interni ha comunicato che su 3.100 persone fermate, addirittura il 6% è risultato scoperto e sono stati registrati ben sette casi di falsi. I trasgressori hanno visto dunque la confisca del veicolo, mentre i "falsari" hanno visto la sospensione della patente per un anno. La maxi operazione della Polstrada ha avuto luogo nelle province di Roma, Frosinone, Napoli, Caserta, Bari, Foggia, Cosenza, Crotone, Catania, Messina, Palermo, Caltanissetta, Padova e Verona. Attenzione poi, perchè fino al 6 gennaio saranno effettuati ulteriori controlli.

"L’assicurazione falsa è spesso il presupposto o l'indizio di crimini più gravi. spiega la nota del Ministero. C’è sicuramente la crisi economica a spiegare l’aumento della circolazione di veicoli sprovvisti di assicurazione. Ma non è l’unica spiegazione: spesso dietro assicurazioni false ci sono organizzazioni criminali e dietro assicurazioni mancanti un potenziale pirata della strada. E in quest’ultimo caso le persone coinvolte nell’incidente stradale con chi scappa e non viene rintracciato sono risarcite dal Fondo Vittime della Strada, alimentato in quota parte da ogni conducente assicurato".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Attualità e Mercato , varie , codice della strada , assicurazione , citta


Top