Attualità e Mercato

pubblicato il 5 dicembre 2012

Moto e catene da neve: in arrivo la Direttiva Ministeriale

L'annosa vicenda su gomme invernali e catene dovrebbe finalmente essere finita

Moto e catene da neve: in arrivo la Direttiva Ministeriale

La storia è vecchia e non dovrebbe esserci bisogno di raccontarla dall’inizio ogni volta. Il pasticcio delle ordinanze invernali che da tre inverni ormai colpisce i motociclisti dovrebbe essere giunto finalmente al termine.
Per chi non ricordasse i nostri articoli passati, in cui denunciavamo l’assurdità delle ordinanze che di fatto impediscono a chi va in moto di percorrere determinare strade in inverno, anche se l’asfalto è asciutto e non c’è neve, ricordiamo che ci eravamo fatti portavoce di queste assurdità discutendone anche con l’Assogomma e con i costruttori.

LA SPINTA DELLA FMI
La Federazione Motociclistica Italiana, quale organo che tutela gli interessi dei motociclisti, si è mossa a sua volta con le istituzioni spingendo affinchè il problema delle ordinanze venisse preso in considerazione. Già nella primavera di quest’anno la FMI ottenne dei chiarimenti da parte della Polstrada che preludevano all’emanazione di una Direttiva Ministeriale che ponesse fine al problema.
Ma, come sempre accade in Italia, visto che ormai la primavera era alle porte, la questione deve essere passata in secondo piano fino a che la FMI non ha continuato a insistere con le istituzioni e, proprio in questi giorni, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, d'intesa con la Polizia Stradale, ha preparato una direttiva indirizzata agli Enti proprietari o concessionari delle strade, per chiarire che l'obbligo di avere a bordo catene e mezzi antisdrucciolevoli per la marcia su neve o giacchio non riguarda motoveicoli e ciclomotori.
La direttiva in questione sta ora compiendo il necessario iter amministrativo, prima di potere essere emanata (quindi attenzione perchè ancora non è in vigore), e ci auguriamo che ciò accada prima che le margherite tornino a fiorire a bordo strada, e prima che i pneumatici invernali da moto diventino un vero segmento di mercato.

Il commento di Paolo Sesti, Presidente della Federmoto, è: "Abbiamo sempre tenuto monitorato il problema e la lettera ricevuta dalla Polizia Stradale ci conforta e conferma che la nostra posizione è corretta. Nella speranza che il problema venga definitivamente risolto nei tempi più brevi possibili, ritengo doveroso ringraziare ufficialmente tutte le persone che abbiamo coinvolto, all’interno dei due Enti citati, che ci hanno dato ascolto e hanno agevolato una soluzione positiva".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Attualità e Mercato , bicilindriche , 1000 , 600 , accessori , curiosità , gomme , sicurezza , codice della strada , 800 , 1200 , 1400


Top