Attualità e Mercato

pubblicato il 2 dicembre 2012

Asfalto viscido? Il gestore paga i danni

Lo ha stabilito una sentenza di un Tribunale

Asfalto viscido? Il gestore paga i danni

Partiamo dal presupposto che si tratta di una sentenza di un Tribunale, e non della Cassazione: pur sempre importante, ma non decisivo. Ebbene, secondo la decisione 1174/2012 del Tribunale di Reggio Emilia, il gestore della strada è responsabile per i danni causati dalle buche e per gli incidenti provocati dall’asfalto reso viscido da fango e foglie. Così, anche basandosi sul verbale delle Forze dell’Ordine, l’Anas è stata condannata a risarcire (5.000 euro) un guidatore. Una sentenza che comunque interessa molto da vicino i motociclisti i quali, come utenti deboli della strada, sono i primi a subire le conseguenze del pessimo stato dell’asfalto.

Tutto dipende dalla responsabilità da cose in custodia, come recita l’articolo 2051 del Codice Civile: "Danno cagionato da cosa in custodia. Ciascuno è responsabile del danno cagionato dalle cose che ha in custodia, salvo che provi il caso fortuito". L’Anas poteva quindi scagionarsi solo provando il caso fortuito: doveva dimostrare di aver fatto tutto il possibile per mantenere pulita la strada.

Comunque, va sempre ricordato quanto detto dalla Cassazione: "In tema di risarcimento danni derivanti dalla circolazione stradale, il caso fortuito, al pari della colpa del danneggiato o del terzo e della forza maggiore, qualora rappresenti l'unica causa che abbia determinato l'evento dannoso, fa venir meno la presunzione di colpa stabilita dall'articolo 2054 del Codice Civile". Il motivo? "Non si può rispondere per colpa extracontrattuale di un fatto non preveduto che, secondo la comune esperienza e il normale svolgersi degli eventi, non sia neppure prevedibile. La prova del fortuito può essere fornita dal danneggiante anche a mezzo di presunzioni, purché gravi, precise e concordanti".

Insomma, ogni caso fa storia a sé, e la sentenza definitiva dipende da numerosi fattori; ma se c’è un verbale delle Forze dell’Ordine, e manca il caso fortuito, il gestore della strada ha più elevate probabilità di essere condannato.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , sicurezza , codice della strada , incidenti


Top