Interviste

pubblicato il 29 novembre 2012

Al GS Trophy con una R80 G/S Paris Dakar

Intervista a Ralf Rodepeter, direttore di BMW Classic

In questi giorni stiamo seguendo da vicino le vicende dell’edizione 2012 del GS Trophy, l’evento "promozional-sportivo" che la BMW organizza ogni due anni.
I lettori più attenti si saranno accorti che in qualcuna delle fotografie che abbiamo pubblicato in questi giorni, si scorge una outsider, sotto forma di una bellissima BMW R 80 G/S Paris Dakar che sta seguendo la carovana di F 800 GS impegnate nel raid.

ANCHE 30 ANNI FA FACEVAMO DELLE BELLE MOTO
L’intruso è, manco a dirlo, il direttore di BMW Classic, Ralf Rodepeter, che ha deciso di partecipare al GS Trophy come accompagnatore in sella a una delle moto normalmente esposte al Museo BMW. Dalla sua partecipazione ne è scaturita una video intervista che vi proponiamo, in cui Rodepeter racconta la sua esperienza con una moto del 1984 in mezzo alle sue giovani discendenti.
Interessante notare come una vecchietta di 28 anni tenga il passo delle moto di oggi, decisamente più tecnologiche, ma questa è solo una ulteriore conferma del fatto che l’equilibrio e la leggerezza della prima GS80 erano tali da dare a quella moto prestazioni di un certo spessore, e infatti lo stesso Rodepeter afferma che: "Le F800 GS sono più veloci, ma la R 80 G/S è leggera e sono impressionato da quanto si guida bene".

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Interviste , bicilindriche , enduro , epoca , interviste , rally , 800


Top