Sport

pubblicato il 27 novembre 2012

MX 2013: cambiamenti nel regolamento

La "crisi" interessa anche il Mondiale Cross...

MX 2013: cambiamenti nel regolamento

Per il 2013 non arrivano cambiamenti solo per il Mondiale Superbike, ma qualcosa cambia anche nel Mondiale Motocross, calderone enorme che include diverse classi, quali la MX1, la MX2, la MX3, la WMX, il Motocross delle Nazioni e la Veteran Cup.

Si sono seduti a tavolino la Youthstream, la FIM, i produttori e naturalmente le squadre, un incontro dove si è parlato dei regolamenti 2013, soprattutto per affrontare la crisi. C’era naturalmente la Motocross e Supermoto Grand Prix Commission, composta dal Presidente della Youthstream Giuseppe Luongo ed il Direttore della CMS/FIM, il Dott. Wolfang Srb. L’incontro, tenutosi la settimana scorsa a Mies, in Svizzera, non ha visto la partecipazione di Takanao Tsubouchi, Segretario Generale della MSMA, ma la FIM ha comunque ricevuto la posizione dell’MSMA sugli argomenti trattati. Da segnalare poi, la presenza di Ignacio Verneda, Direttore Esecutivo della FIM Sport.

FIM MX1 E MX2
Dal 1° Gennario 2013, le categorie del Campionato del Mondo FIM MX1 e MX2 correranno insieme, con un massimo, a gara, di 40 piloti, suddivisi in 15 per l’MX1 e 15 per l’MX2, a cui si aggiungeranno 10 rider supplementari, indipendentemente dalla loro classe (MX1 o MX2). Arriverà poi la "classificazione per classe". Per entrambe le classi, cambierà la durata e sarà così suddivisa: 2 sessioni di Free Practice da 35 minuti per 40 rider, una sessione di Pre-Qualifiche di 30 minuti per 40 rider, una sessione di Qualifiche Ufficiali di 20 minuti più 2 giri per 40 rider, una sessione di Warm-Up di 20 minuti per 40 piloti e due gare da 35 minuti più 2 giri per 40 rider. Nella giornata del sabato, si terranno così quattro appuntamenti: Prime prove libere, Seconde prove libere, Pre-prove di qualificazione e Qualifiche di gara. Nella giornata di domenica, invece, avremo sempre quattro appuntamenti, così suddivisi: Riscaldamento, Gara 1 – 13:00, Gara 2 – 16:00 e Podio – 16:50.

REGOLAMENTI PER TUTTE LE CLASSI
Vediamo poi cosa cambia per tutte le classi, ovvero la FIM MX1, MX2, MX3, WMX Motocross World Championships, FIM Motocross delle Nazioni FIM e Veteran Motocross World Cup. Viene modificato l’art. 5,11 di qualificazione che così cita: "Al fine di qualificarsi per il Qualifying Race, un pilota deve raggiungere un tempo pari ad almeno il 108% del tempo medio dei primi 10 registrato durante le prove di pre-qualificazione. La suddetta modifica è stata approvata all’unanimità da tutti i costruttori, squadre di fabbrica, FIM e Youthstream".

Secondo la Youthstream, questo dovrebbe suscitare più interesse negli spettatori e più "qualità" nel campionato, senza dimenticare una più facile e migliore programmazione per le televisioni. Inoltre, aiuterà anche a portare il livello di competizione su uno scalino più alto, avendo i migliori 30 piloti internazionali e per i restanti 10 che saranno composti da altri piloti europei e piloti locali.

Altro problema molto grosso, sono i costi di trasferta per i team, soprattutto per gli appuntamenti internazionali. Per questo, la Youthstream ha deciso di fornire supporto alle squadre per i primi due eventi all’estero, quello del Qatar e quello della Thailandia. Il supporto consta nel "pagamento" dei costi di trasporto suddiviso nelle seguenti categorie:

- Classe MX1
Red Bull KTM Factory Racing – 2 piloti – 600 kg totale
Rockstar Energy Suzuki World MX1 – 2 piloti – 600 kg totale
Monster Energy Yamaha – 2 piloti – totale 600 kg
Kawasaki Racing Team – 2 piloti – 600 kg totali
Honda World Motocross Team – 2 piloti – 600 kg totale
LS Honda Racing – 2 piloti – totale 400 kg
Ricci TM Factory Team – 1 pilota – 200 kg totali
MX1 CLS Monster Energy Pro-Circuit – 1 pilota – 200 kg totali
Honda Gariboldi – 1 pilota – 200 kg totali

- Classe MX2
Red Bull KTM Factory Racing – 2 piloti – 400 kg totale
MX1 CLS Monster Energy Pro-Circuit – 2 piloti – 400 kg totali
Monster Energy Yamaha Dixon – 2 piloti – totale 400 kg
Rockstar Energy Suzuki Europe – 2 piloti – 400 kg totale
Nestan JM Racing KTM – 2 piloti – 400 kg totale
Rockstar Bud Racing Kawasaki – 2 piloti – 200 kg totale
Ricci TM Factory Team – 1 pilota – 100 kg totali
Honda Gariboldi – 1 pilota – 100 kg totali
HM Plant KTM UK – 1 pilota – 100 kg totale

A questo si aggiunge:
Il Campione Europeo 2012 250 riceverà 200 kg
2 ° nel Campionato Europeo 2012 250 riceverà 100 kg
3 ° nel Campionato Europeo 2012 250 riceverà 100 kg
Il Campione Europeo 2012 125 riceverà 100 kg

Per gli altri due eventi all’estero, gli appuntamenti di Brasile e Messico, la divisione del supporto del trasporto merci sarà basato sull’ultimo Gran Premio, prima degli eventi in questione extraeuropei (i primi 10 piloti MX1 con 300 kg di merci e dal 11° al 15° MX1 con 200 kg ciascuna, la top 10 MX2 con 200 kg e da 11 a 15 con 100 kg.

Giuseppe Luongo ha così dichiarato: "Alcune persone potrebbero vedere questo come una ‘rivoluzione’, ma in realtà è l’evoluzione per portare questo FIM Motocross World Championship a diventare un campionato del mondo ‘vero’: multi-culturale e multi-razziale che copre il mondo intero con i suoi eventi. Le modifiche spesso portano altri cambiamenti e vediamo in questo momento l’ora di fare altri cambiamenti, fondamentali, per adattare il Motocross in questa nuova era e affrontare le nuove sfide. E’ imperativo che il Motocross diventi più attraente, con più emozioni, e spettacolo eccezionale per i nostri fans di tutto il mondo. Il nostro programma deve essere comprensibile per gli spettatori internazionali e facile da seguire per le grandi reti televisive. È per questo che vorremmo proporre alcune modifiche necessarie e radicali al formato del Motocross Grand Prix".

Oltre a queste importanti modifiche al Regolamento del 2013, ci saranno i seguenti miglioramenti nel FIM Motocross World Championship 2013: la produzione televisiva sarà fatta in HD. Ci sarà una zona d’attesa coperta situata dietro il cancello di partenza e sulla parte superiore della zona di attesa ci sarà una zona VIP e podio incorporato (in questo modo tutto il primo piano della pit-lane sarà con i colori delle squadre). Per dare più valore al Campionato Europeo e per aiutare i giovani, YS offrirà 200 kg di merci per il 1° UEM 250, 100 kg di merci al 2° e 3° UEM 250 e per il 1° UEM 125 per gli eventi d’oltreoceano. Inoltre le squadre che ospitano questi piloti non dovranno pagare la tassa di contributo. Per i motivi di sicurezza e per una maggiore concorrenza, i tempi medi dalla top10 nella pratica pre-qualifica sarà presa e calcolata al 108%, ed i piloti che non hanno superato questo limite non saranno in grado di prendere parte alla gara. In condizioni meteorologiche estreme, la gestione degli eventi può decidere di non utilizzare questa regola (questa regola sarà applicata per tutte le classi MX1 e MX2 Grand Prix dal 2013 – non per MXON, MX3, WMX, Veteran o il Campionato Europeo).

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport , monocilindriche , varie , cross , gare , fuoristrada , MX 2013


Top