Accessori

pubblicato il 20 novembre 2012

Bitubo a EICMA 2012

Tre le novità presentate: dall'enduro alla pista, passando per il mototurismo

Bitubo a EICMA 2012
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 1
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 2
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 3
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 4
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 5
  • Bitubo a EICMA 2012 - anteprima 6

Bitubo si è presentata a EICMA 2012 con diverse importanti novità, frutto di un’esperienza di diversi decenni. L’azienda fu infatti formata nel lontano 1963, e ha un know-how importante per quanto concerne il controllo delle oscillazioni, di qualsiasi tipo, realizzando sistemi di smorzamento all’avanguardia e innovativi: dalle applicazioni, come le protesi per arti, smorzatori sismici, ai sistemi ammortizzanti per piattaforme Oceaniche, fino a fornire smorzatori di vibrazione per motori navali. Nel 1975 propone la famosa coppia di ammortizzatori collegati da due tubi compensatori in gomma (da qui il nome "Bitubo"), nel 1992 arriva il primo brevetto, l’ammortizzatore di sterzo con camera coassiale di compensazione di azoto e l’anno successivo esordisce la prima forcella con vaschetta di compensazione esterna con sistema "Big Piston".

Nel 1998 viene proposto il monoammortizzatore "4 Regolazioni", coperto da brevetti internazionali e nel 2000 arriva sul mercato ‘HDX00 Racing Fork, forcella integralmente regolabile e pressurizzata (azoto), con sistema big piston brevettato e con foderi a profilo non cilindrico. Ci avviciniamo al giorno d’oggi e siamo al 2009, quando Bitubo brevetta l’FPS, un sistema idraulico innovativo, ora applicato alle cartucce ECH29 e alla forcella RDH (prima cartuccia esistente in commercio con precarico idraulico). Oggi la gamma comprende oltre 1.400 applicazioni e per il 2013 arrivano tre importanti novità che ora andiamo ad analizzare.

BITUBO ER
La prima novità si chiama Bitubo ER, sistema che si avvale della tecnologia elettroreologica per rendere semiattive le sospensioni di qualsiasi motociclo, innovazione che nasce dalla collaborazione con la tedesca Fluidicon per il fluido elettroreologico e l’italiana E-Shock per la parte elettronica e software. La prima è l’azienda fornitrice del fluido elettroreologico, liquido che contiene delle nanoparticelle sensibili al campo elettrico variando anche oltre 100 volte la propria densità in una frazione di secondo. La seconda è invece un’azienda nata dal Gruppo di ricerca Move del Dipartimento di Elettronica e Informazione del Politecnico di Milano e in collaborazione con l'Università degli Studi di Bergamo e Università degli Studi di Padova. Questa ha curato la parte elettronica e lo sviluppo dell’algoritmo di controllo (brevetto italiano 0001387439-2011) del sistema che è deputato a trasferire al fluido elettroreologico le variazioni continue delle sospensioni rispetto alla strada percorsa. Il livello qualitativo applicato da Bitubo per costruire le sospensioni Bitubo ER è il medesimo ultracollaudato delle cartucce ECH, monoammortizzatore XXF e l’ammortizzatore di sterzo SSW, gli stessi che hanno permesso a Bitubo di vincere nel 2011 il Campionato Mondiale Supersport con la Yamaha YZF-R6 di Chaz Davies.

La cartuccia disporrà inoltre della regolazione elettronica della compressione e dell’estensione. Il setup delle sospensioni che solitamente è effettuata dai tecnici di sospensioni, può essere semplicemente gestito dal software di controllo. Sarà molto facile realizzare curve di smorzamento parametrizzate in funzione di valori quali le accelerazioni, la posizione del gas, il rapporto dei movimenti dell’asse anteriore rispetto al posteriore e viceversa, il sensore di piega E-lean, il sensore di velocità/posizione GPS e gli accelerometri. Basta utilizzare l’app scaricabile dall’Apple Store e utilizzarla sul tablet...

Attenzione perchè, nonostante la sua connotazione a primo impatto sembri più votata al "racing" per la sua molteplicità di regolazioni, questo sistema trova applicazione per migliorare il comfort di guida, per uso singolo o in coppia, per aumentare la sicurezza, ad esempio nelle frenate di emergenza e su terreni accidentalmente sconnessi... In sintesi il sistema è composto dalle cartucce (ECH), dall’ammortizzatore posteriore (XXF), dalla centralina con tecnologia Bluetooth, dal cruscottino di controllo (indicazione del setting in uso – 12 set disponibili) dal pulsante (scelta del setting), dall’Elean sensore di piega (tecnologia by E-Shock), dal Gps (sensore velocità e posizione) e dagli accelerometri.

BITUBO KIT OFFROAD
E’ la nuova linea Bitubo Offroad ed è composta da: MFX-Fork, KX-Fork e KX-Shock. L’MFX-Fork è costituito da molle forcella con svariati settaggi e indicazioni specifici sul tipo di olio per una taratura perfetta dell’elemento elastico anteriore. Il KX-Fork è il kit valvole sviluppato dai tecnici Bitubo per perfezionare la taratura delle forcelle anteriori, in ausilio al kit MFX-Fork. Ed infine abbiamo il KX-Shock, un kit di valvole sviluppato per ottimizzare la taratura del monoammortizzatore posteriore. Sia KX-Fork che KX-Shock sono dotati di istruzioni dettagliate per il montaggio, suggerimenti importanti del Reparto R&D Bitubo per il corretto livello di olio, schema del pacco lamellare e delle regolazioni consigliate a seconda dell’utilizzo nel motocross oppure enduro. I kit modifica delle sospensioni anteriori e posteriori sono disponibili per tutti i modelli più utilizzati, ovvero le quattro giapponesi e le KTM.

BITUBO DS
Assieme al sistema di sospensioni semiattive, i kit fork e shock nel settore Off-Road, arriva il sistema di sospensioni elettroniche, sviluppato con il partner tecnologico E-Shock. Al momento esistono sul mercato sistemi similari, ma quello proposto da Bitubo dispone di più regolazioni. Questa tecnologia è costituita dalle supercollaudate e pluribrevettate cartucce ECH, dal monoammortizzatore posteriore XXF, dalla centralina dotata di tecnologia Bluetooth, dal display di controllo che indica lo stato del setting in uso tra i 12 disponibili, da un pulsante per la scelta del setup, da un sensore di piega Elean e da un sensore GPS per determinare velocità e posizione.

La cartuccia Bitubo ECH è dotata di regolazione idraulica del precarico della molla e della regolazione elettronica di compressione ed estensione. Il mono Bitubo XXF è dotato di regolazione elettronica di estensione, compressione e precarico, e sfrutta inoltre dei micromotorini che permettono una velocità di regolazione superiore del 30% di qualsiasi altro sistema analogo.

La centralina è dotata di nove regolazioni preimpostate dalla Casa e non modificabili, a cui se ne possono aggiungere altre tre personalizzate dall’utente. La mappa inserita è visibile sul display tramite la scelta di posizione "1", "2" o "3" e per ognuna si possono scegliere i colori rosso, verde, blu o bianco. Un altro aspetto esclusivo del sistema Bitubo DS è la possibilità di poter creare ulteriori setup personalizzati tramite una app scaricabile dall’Apple Store (Ipad, Iphone) o dall’Android Market (Tablet e Smartphone Android). E’ quindi possibile creare il proprio settaggio personalizzato, salvarlo con il nome di volta in volta e trasmetterlo alla centralina tramite tecnologia Bluetooth.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 1
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 2
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 3
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 4
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 5
  • Bitubo ER 2013 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 1
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 2
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 3
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 4
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 5
  • Bitubo Kit Offroad 2013 - anteprima 6
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 1
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 2
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 3
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 4
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 5
  • Bitubo DS 2013 - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Accessori , tuning , accessori , saloni , tecnica , turismo , tecnologia , fuoristrada , sospensioni , eicma 2012 , parti speciali


Top