Sport

pubblicato il 13 novembre 2012

MotoGp, Test Valencia: Dovi terzo e Vale sesto nel Day 1

Occhi puntati sui due italiani in una giornata rovinata da un clima poco favorevole

MotoGp, Test Valencia: Dovi terzo e Vale sesto nel Day 1

La prima giornata dei test collettivi di Valencia si è conclusa da poco, ma purtroppo non c'è molto da dire perchè l'azione in pista è stata piuttosto ridotta, con l'incubo pioggia che si è materializzato sul tracciato spagnolo come temuto da team e piloti.

Basta pensare che ad occupare le prime due posizioni ci sono due piloti che sono scesi in pista appena per 5 giri nei primissimi minuti della mattina, quando la pista era ancora solo umida prima che piovesse. Stiamo parlando di Alvaro Bautista e Stefan Bradl, che una volta ottenuti i loro tempi sono tornati al caldo dei loro box, dai quali non sono più usciti per tutto il resto della giornata.

Senza contare poi che i due contendenti al titolo Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo non hanno neppure acceso il motore delle loro moto, così come il nuovo arrivato in Honda Marc Marquez, che dovrà rimandare a domani il suo esordio in sella alla RC213V. Il nuovo confronto diretto tra Honda e Yamaha però è rimandato, visto che la Casa di Iwata ha deciso di spostarsi a Motorland Aragon domani, andando alla ricerca di un meteo più clemente.

Qualcosa degno di nota però c'è stato anche oggi ed è senza dubbio il ritorno di Valentino Rossi in sella alla Yamaha: nonostante la pioggia, il "Dottore" ha completato 28 giri con la sua M1, chiudendo con il sesto tempo in 1'43"736 realizzato dopo la pausa pranzo, quando le condizioni della pista erano leggermente migliorate.

La Ducati però continua ad essere uno spauracchio per il pesarese, che ha chiuso alle spalle sia di Andrea Dovizioso che di Nicky Hayden, anche se la classifica lascia il tempo che trova. La pioggia non ha spaventato il romagnolo, che ha dimostrato di essere molto voglioso di prendere confidenza con la Desmosedici mettendo insieme ben 41 giri e ottenendo anche lui il suo miglior riferimento nei primi minuti. Discorso diverso invece per Hayden, che ha girato solo nel pomeriggio.

Rimandato anche l'esordio nella classe regina di Bradley Smith, la cua Yamaha M1 è scesa in pista solamente per completare 5 giri con Loris Capirossi alla guida: la cosa curiosa è che "Capirex", nonostante sia ormai inattivo da parecchio tempo, aveva messo a referto il secondo tempo assoluto di giornata (poi cancellato dalla classifica dalla Dorna), pochi millesimi più lento rispetto a quello di Bautista.

Dopo aver passato la mattinata fermo ai box, nel pomeriggio invece è stato piuttosto attivo Andrea Iannone: pur senza riuscire a realizzare delle prestazioni degne di nota, il pilota di Vasto ha messo insieme una quarantina di giri, maturando un po' di esperienza in sella alla Desmosedici del Team Pramac.

Per quanto riguarda le CRT, bisogna segnalare soprattutto il lavoro di presa di contatto con la nuova realtà di diversi piloti: Hiroshi Aoyama, autore di un ottimo quarto tempo, ed Hector Barbera hanno preso confidenza con le BQR-Kawasaki, ma anche in Forward Racing si è assistito all'esordio delle FTR-Kawasaki, con Claudio Corti che si è tolto la soddisfazione di andare subito più forte di un veterano come Colin Edwards. Infine, anche Karel Abraham ha iniziato a prendere confidenza con la ART-Aprilia dopo due anni sulla Ducati.

MOTOGP, Valencia, 13/11/2012
Prima giornata di test collettivi
1. Alvaro Bautista - Honda - 1'35"936 - 5 giri
2. Stefan Bradl - Honda - 1'36"198 - 5
3. Andrea Dovizioso - Ducati - 1'39"868 - 41
4. Hiroshi Aoyama - BQR-Kawasaki - 1'42"239 - 31
5. Nicky Hayden - Ducati - 1'42"571 - 30
6. Valentino Rossi - Yamaha - 1'43"736 - 28
7. Michele Pirro - Ducati - 1'44"297 - 35
8. Claudio Corti - FTR-Kawasaki - 1'45"814 - 29
9. Randy De Puniet - ART-Aprilia - 1'46"045 - 21
10. Aleix Espargaro - ART-Aprilia - 1'46"060 - 15
11. Colin Edwards - FTR-Kawasaki - 1'46"426 - 19
12. Karel Abraham - ART-Aprilia - 1'46"992 - 27
13. Andrea Iannone - Ducati - 1'47"682 - 40
14. Hector Barbera - BQR-Kawasaki - 1'49"457 - 42

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top