Novità

pubblicato il 13 novembre 2012

Aprilia Caponord 1200 2013

Finalmente arriva l'iperteconologica on-off di Noale

Aprilia Caponord 1200 2013
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 1
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 2
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 3
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 4
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 5
  • Aprilia a EICMA 2012 - anteprima 6

Nel segmento delle on-off da 1.000 cc (togliendo il Concept V-Strom 1000 di Suzuki), mancava solo Aprilia. L’attesa (piuttosto lunga...) è stata però ripagata con la nuova Caponord 1200, moto che dispone di una tecnologia particolarmente avanzata: "ADD" (sospnesioni semiattive), Cruise Control, Ride By Wire multimappa, Traction Control regolabile su tre livelli d’intervento, e naturalmente l’ABS (a due canali). La prima ETC 1000 Caponord del 2001 è solo un lontano ricordo.

DESIGN "CONOSCIUTO"
Il family look Aprilia è stato anche qui mantenuto: RSV4, RS4 125, SRV 850, ed ora Caponord 1200. Parliamo dello "sguardo" ovviamente, con cupolino e parabrezza (regolabile in altezza), frutto di ore di sessioni in galleria del vento. A garanzia del comfort, abbiamo i paramani ed i particolari profili delle fiancate laterali disegnati per essere poco invasivi ma offrire ampia protezione. Una on-off deve essere comoda, ed infatti la posizione di guida è eretta e decontratta; la sella ha cuciture rosse ed è posta a 840 mm da terra, mentre il passeggero ha una posizione di sella ampia e piatta, e separata da quella del guidatore. Per quest’ultimo non mancano le maniglie d’appiglio. Il serbatoio ha capienza di 24 litri e dovrebbe garantire percorrenze da oltre 300 Km. Questo è poi realizzato con la tecnologia "rotazionale", cosa che ha permesso di realizzare un serbatoio in nylon con spessori ridotti e dunque leggero. La parte posteriore è stata pensata per "integrare" le valigie (da 29 litri e non necessitano di staffe), ed infatti lo scarico è "basso", ma quest’ultimo è regolabile in altezza. A tal proposito, segnaliamo l’allestimento Travel Pack che include l’ADD (Aprilia Dynamic Damping), il Cruise Control, l’ammortizzatore posteriore    con piggy-back incorporato e regolabile nel precarico molla elettricamente in quattro settaggi definiti (solo pilota, pilota e passeggero, solo pilota con motovaligie, pilota e passeggero con motovaligie), la coppia di valigie in tinta con la carrozzeria e il cavalletto centrale (questi ultimi due sono disponibili anche post-fabbrica come accessori della versione Standard).

LA CICLISTICA
Come avrete intuito la base tecnica è quella della Dorsoduro 1200, ma sulla Caponord 1200 gli ingegneri sono intervenuti modificando alcuni parametr. Il telaio è a struttura mista, formata da un traliccio di tubi in acciaio ad alta resistenza collegato a una coppia di piastre in alluminio pressofuso. Questo è stato profondamente rivisto ed il telaietto posteriore è stato realizzato per essere "caricato" al massimo. Il posizionamento dell’ammortizzatore è sempre laterale e collega il telaio al forcellone in alluminio. L’ammortizzatore è regolabile manualmente nel precarico molla e nell’idraulica in estensione mentre la forcella è una USD completamente regolabile (estensione, compressione e precarico della molla) con steli di 43 mm. I piedini sono fusi in conchiglia. Le ruote sono da 17 pollici, di derivazione RSV4, che calzano pneumatici da 120/70 all’anteriore e 190/55 al posteriore. A "frenare" la moto troviamo un impianto frenante Brembo con all’anteriore una coppia di dischi flottanti in acciaio di 320 mm e pinze monoblocco a 4 pistoncini ad attacco radiale, mentre al posteriore troviamo un disco singolo da 240 mm e una pinza flottante a pistoncino singolo. Come già detto vi è l’ABS (disinseribile) a due canali.

IL MOTORE
Il propulsore è il medesimo della Dorsoduro 1200, il bicilindrico a V di 90° con tecnologia Ride by Wire con tripla mappatura (Sport, Touring, Rain) che sviluppa una potenza massima di 130.6 CV a 8.700 giri/min ed una coppia di 115 Nm a 7.200 giri/min. La distribuzione è a doppio albero a camme in testa comandata da un sistema misto catena/ingranaggi e quattro valvole per cilindro, l’accensione è a doppia candela (twin spark), l’alimentazione è a iniezione elettronica di tipo speed density con due corpi farfallati e iniettori a micronebulizzazione e le pipette sono    con bobine integrate di tipo Stick-coil. Ovviamente variano i rapporti del cambio in modo da elevare la velocità massima. Nuovo il generatore di corrente da 690W che ora è più potente.

ELETTRONICA
Come già accennato abbiamo il RbW a tripla mappatura (Rain, Touring, Sport) selezionabile anche in corsa dal pilota. L’ABS e controllo di trazione (ATC) sono entrambi disinseribili e di serie sulla Caponord 1200 e quest’ultimo è regolabile su tre livelli di controllo (L1 meno invasivo, L2 per città e turimo ed L3 per scarsa aderenza). L’allestimento Travel Pack a livello di elettronica, comprende l’ADD ed il Cruise Control. Il primo (Aprilia Dynamic Damping) è il sistema dinamico di sospensioni semiattive sviluppato da Aprilia (è coperto da brevetto) e si presenta con un sistema di sospensioni che sfrutta dei componenti automotive. Questo misura l’energia trasmessa al veicolo dalle asperità dell’asfalto e riconosce le fasi di guida adattando la taratura delle sospensioni in tempo reale. Tutto grazie alla combinazione degli algoritmi skyhook e acceleration driven damping. Sempre sul Travel Pack, vi è l’ammortizzatore con piggy-back incorporato che è regolabile elettricamente nel precarico della molla in quattro posizioni predefinite.

La strumentazione è completamente digitale ed è così formata: pannello LCD che integra il tachimetro, il contagiri, l’odometro generale e due parziali, il livello del carburante e la temperatura del liquido di raffreddamento. Non manca inoltre l’indicatore della mappatura selezionata (S, T ,R), la regolazione elettrica del precarico molla dell’ammortizzatore, la marcia inserita, il livello di regolazione dell’ATC ed il funzionamento delle manopole riscaldabili (previste in optional). La serie di spie laterali comprendono quella della riserva di carburante, di abilitazione/disabilitazione di ABS e ATC e del Cruise Control (ove presente).

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 1
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 2
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 3
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 4
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 5
  • Aprilia Caponord 1200 2013 - anteprima 6

Aprilia Caponord 1200 a EICMA 2012 - OmniMoto.it

Aprilia Caponord 1200 a EICMA 2012 - OmniMoto.it

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , enduro , supermoto , saloni , varie , turismo , abs , eicma 2012


Listino Aprilia Caponord 1200 ABS - model year 2013

Caponord 1200 ABS
Cilindrata
1197.00 cm³
Potenza
95.50 kW / 125.00 CV
Coppia
11.70 kgm / 115.00 Nm
Peso
n.d.
Altezza sella
840 mm
Prezzo
13.630,00 €
Vai al Listino »
Top