Sport

pubblicato il 10 novembre 2012

MotoGp 2012, Valencia: pole e record per Pedrosa

Giro mostruoso di Dani, che stacca decisamente Lorenzo e Stoner

MotoGp 2012, Valencia: pole e record per Pedrosa

Dani Pedrosa è arrivato a Valencia intenzionato a cancellare la delusione della caduta di Phillip Island che gli è costata la possibilità di continuare a lottare per il Mondiale MotoGp fino all'ultima gara. E, a giudicare da come sono andate le qualifiche, si direbbe che lo spagnolo della Honda sia particolarmente determinato a raggiungere il suo obiettivo.

Per oltre 50 minuti la battaglia per la pole position si era giocata sul filo dei millesimi, poi a due minuti dal termine "Camomillo" ha sfoderato un giro a dir poco clamoroso in 1'30"844, facendo segnare il nuovo primato del tracciato intitolato a Ricardo Tormo (il precedente di Valentino Rossi reggeva da ben sei anni, ma ora c'è un nuovo asfalto).

Un tempo che gli ha consentito di distanziare di oltre tre decimi la Yamaha del campione del mondo in carica Jorge Lorenzo. Va detto però che il maiorchino ha pagato tanto soprattutto nel T4, ma era almeno ipotizzabile che la M1 potesse pagare qualcosa nei confronti della RC213V nella ripartenza quasi da fermo che impone il tornantino che immette sul rettilineo di partenza.

La prima fila si completa con un Casey Stoner parso un po' deluso quando ha raggiunto il parco chiuso. L'australiano, che vorrebbe chiudere la sua carriera in MotoGp con un successo, teme soprattutto il distacco di mezzo secondo che si è visto rifilare dal compagno di squadra, non tanto la posizione, che è comunque positiva.

La prima fila invece l'ha solamente sfiorata Cal Crutchlow: il pilota della Yamaha Tech 3 si stava rendendo protagonista di un giro almeno in linea con quello di Lorenzo nel finale, ma poi ha commesso un errore nel T4, rischiando quasi di cadere, e quindi si è dovuto accontentare del quarto posto, davanti a Stefan Bradl ed al compagno di squadra Andrea Dovizioso, che è l'ultimo ad essere rimasto al di sotto del secondo di distacco.

Abissale, infatti, il gap rimediato dalle Ducati: Nicky Hayden apre la terza fila con il settimo tempo, ma ha chiuso a ben 1"6 dalla pole di Pedrosa. Disastrosa anche l'ultima qualifica "Rossa" di Valentino Rossi: il "Dottore" è 11esimo a 2", alle spalle della prima delle CRT, che è la ART-Aprilia di Aleix Espargaro, grande favorito per il titolo riservato a queste moto.

Attenzione però, domani potrebbe anche piovere, quindi i valori in campo potrebbero anche cambiare...

MotoGp - Valencia - Qualifiche

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top