Attualità e Mercato

pubblicato il 9 novembre 2012

Tacito rinnovo Rca, massima attenzione

Non ci sarà più la proroga automatica

Tacito rinnovo Rca, massima attenzione

C’è allarme per gli assicurati che hanno un veicolo. Sentite Gianni D’Agata, dello Sportello dei diritti: "Suona proprio di ennesimo favore ai poteri forti, in particolare quello rappresentato dalla lobby delle assicurazioni, la norma occultamente introdotta con l'articolo 22 del Decreto legge 179 del 18 ottobre 2012, che ha inserito un art. 170-bis al Decreto legislativo 209/2005, meglio noto come Codice delle Assicurazioni private. La scusa era quella di facilitare l’accertamento della scadenza del premio da parte degli agenti della Polizia Stradale, ma la nuova disposizione in realtà comporterà un aggravio di cautele da parte degli utenti della strada perché tutti i contratti Rc auto in scadenza dopo il 1° gennaio 2013 non saranno più prorogabili tacitamente e pertanto a partire da quella data salterà definitivamente per tutti la tolleranza di quindici giorni per il pagamento del premio assicurativo".

Ma dove sta esattamente il problema? Una Compagnia sbadata potrebbe dimenticare di dire al cliente che sta per scadere la Rca. Così il cliente non la rinnova. L’Assicurazione si potrebbe "liberare" di chi causa molti sinistri addirittura se ha ragione, ma pure di chi non fa mai incidenti, è pulitissimo e paga una Rca bassissima.

Come è noto, il Codice Civile per garantire una più ampia tutela degli assicurati consente implicitamente all'articolo 1901, 15 giorni di tolleranza per i contraenti delle polizze poliennali. Infatti, che l'articolo 1899 del Codice stabilisce che la copertura assicurativa è valida dalle ore 24 del giorno della conclusione del contratto, alle ore 24 dell'ultimo giorno della durata stabilita nel contratto stesso. In particolare, l'assicuratore, fino all’entrata in vigore del Decreto legge e quindi sino al 20 ottobre scorso poteva proporre una garanzia assicurativa di durata poliennale in alternativa a quella di durata annuale. La normativa introdotta stabilisce una vera e propria deroga al Codice Civile, per i contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti che non potranno essere tacitamente rinnovati e non potranno essere stipulati per una durata superiore all'anno. E le eventuali clausole contrarie saranno da considerarsi nulle.

Allora, fate massima attenzione: ricordatevi per tempo che la Rca è in scadenza. O la rinnovate o ne stipulate una nuova con un’altra Compagnia!

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , assicurazione


Top