Curiosità

pubblicato il 31 ottobre 2012

Esposta in museo la Harley sopravvissuta allo tsunami

Nel giorno in cui l'America è spazzata da Sandy, H-D espone la moto salvata dallo Tsunami

Esposta in museo la Harley sopravvissuta allo tsunami
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 1
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 2
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 3
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 4
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 5
  • Museo Harley-Davidson - Night Train sopravvissuta allo tsunami del 2011 in Giappone - anteprima 6

Quando si dice l’ironia della sorte… Molti ricorderanno la storia della Harley-Davidson Night Train che venne rinvenuta al largo delle coste della British Columbia dopo lo tsunami che devastò il Giappone. Per chi non ricordasse l’evento, a distanza di un anno dall’ondata che fece migliaia di morti, venne ritrovata al di là dell’Oceano Pacifico una Harley Night Train del 2004, decisamente malconcia, ma miracolosamente intera dopo dodici mesi in balia delle onde oceaniche…
E proprio in questi giorni in cui il nord america è spazzato dall’uragano Sandy, per ironia della sorte, l’Harley-Davidson ha deciso di esporre nelle sale del proprio museo la moto sopravvissuta allo tsunami.

MILWAUKEE-GIAPPONE E RITORNO… A NUOTO
La moto che da pochi giorni è stata esposta al Museo Harley-Davidson in una speciale teca apparteneva, e appartiene tutt’ora, a Ikuo Yokoyama, ed è una Harley-Davidson Softail Night Train del 2004, recuperata al largo della costa della British Columbia da Peter Mark ed esposta su precisa richiesta di Yokoyama. Il proprietario ha chiesto che la moto venisse mantenuta nello stato attuale e conservata presso il Museo Harley-Davidson in memoria delle vittime dello tsunami.
"Siamo veramente fieri di poter esporre la moto del signor Yokoyama - ha dichiarato Bill Davidson, Vice President del Museo - Questa moto ha una storia incredibile da raccontare, e noi siamo orgogliosi di poterla condividere".
La straordinaria storia di come sia sopravvissuta la moto e il suo recupero, ha fatto il giro del mondo dopo che Mark l’ha scoperta su una remota spiaggia della Graham Island, nella British Columbia canadese, durante la bassa marea. La moto, completa di targa originale giapponese, è stata trovata in un container, lo stesso utilizzato in origine da Yokoyama per custodirla.

Grazie alla collaborazione con agenzie di stampa e rappresentanti della Deeley Harley-Davidson Canada e Harley-Davidson Japan, è stato possibile rintracciare Yokoyama, rimasto senza casa e trasferito in un alloggio temporaneo, dove tuttora vive, nella prefettura di Miyagi, in Giappone. Ricordiamo che nella sola area dove risiedeva Yokoyama, il maremoto fece oltre 2.000 vittime.
Ancora in lotta per ricostruire la sua vita a seguito del disastro, Yokoyama aveva declinato l'offerta di Harley-Davidson di riportare a casa la moto, anche se grato per questa proposta e commosso da tutte le offerte di sostegno arrivate dagli appassionati del brand Harley di tutto il mondo.

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Curiosità , bicilindriche , cruiser , curiosità , custom , editoriale


Top