Novità

pubblicato il 18 ottobre 2012

Star 125cc 4T Automatica

Già disponibile, ha prezzi da 2.510 euro

Star 125cc 4T Automatica
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Star 125cc 4T Automatica - anteprima 1
  • Star 125cc 4T Automatica - anteprima 2

Era esattamente l'8 novembre 2011 quando parlammo della prima LML Star 4T automatica, e naturalmente eravamo a EICMA. E' proprio lì che tra meno di un mese sarà esposta il frutto di anni di intenso lavoro da parte di LML India Ltd. La Star Automatica, già disponibile presso le concessionarie ad un prezzo a partire da 2.510 euro, ha dunque la trasmissione a variatore ed una cilindrata di 125 cc. LML Italia, prosegue dunque l'ampliamento della propria gamma con... proprio quello che mancava. Dal 2008, solo per l'Europa, sono oltre 30.000 le Star consegnate e con la Star 125 cc 4T Automatica, anche coloro che non sanno guidare con il cambio manuale, sono stati accontentati.

DESIGN INVARIATO
La "mission" di LML, era quella di lasciare inalterate le linee della Star Deluxe. Le uniche piccole novità estetiche riguardano il tasto di spegnimento che consente la disatti­vazione dello scooter con il quadro acceso e l’implementazione della strumentazione del quadro con due spie: una per la diagnostica dell’ECS (Electronic Carburettor System) ed una per lo "stop" dei freni quando si azionano. I colori disponibili saranno quattro: Classic (Bianco – Argento – Nero), Glamour (Lilla –St. Tropez – Menta– Glicine –Azzurro Cielo- Rosa pastello), Vintage (Giallo–Avorio –– Avocado – Chocolate -Fango –Rosso pastello) e Prestige (Grafite – Rosso Metallizzato –– Terra – Blu El.-Verde Inglese – Verde laguna).

CICLISTICA: COSA CAMBIA
Iniziamo dalla novità più importante: il freno posteriore è ora azionabile non più tramite pedale posizionato sulla pedana, ma attraverso la leva del freno posta sul lato sinistro del manubrio come i "classici" scooter. Il telaio ha una struttura in tubi di acciaio elettrosaldati che va a rafforzare la preesistente configurazione monoscocc­a. Il motore è ora posi­zionato in maniera verticale e centrale ed il carico è maggior­mente distribuito sull’asse anteriore. Vi è poi una nuova tecnologia, un particolare sistema di aerazione denominato L.I.A.S. (LML Inlet Air System). Questo consente il raffreddamento del motore e del sistema di trasmissione, nonché l’adduzione di aria alla cassa filtro, tutto grazie a delle prese d'aria posizionate lungo il telaio, nella parte bassa dello scudo anteriore e sulle scocche laterali. Il serbatoio è ora posizionato sul lato destro del veicolo, al di sotto della scocca posteriore ed ha una capacità superiore (7 litri). Lo scooter, secondo il costruttore, percorre fino a 46 Km/l. Il peso è di 112 Kg.

PROPULSORE
Il motore della Star 4T è interamente progettato e realizzato dalla LML. E' un monocilindrico verticale monoalbero a due valvole, con un sistema di raffreddamento ad aria forzata e ad avviamento elettrico e a pedale che, grazie ad un condensatore elettrolitico, permette l’avviamento in assenza della carica della batteria. La potenza massima è di 6,8 CV a 8.000 giri/min ed una coppia massima di 8.7 Nm a 6.000 giri/min. Quanto alla trasmissione a variatore, è sviluppata e fornita da Adler, con puleggia motrice, puleggia condotta e con una frizione centrifuga. Il sistema di controllo motore ECS è stato sviluppato e fornito da Dell’Orto e include un carburatore elettronico con TPS, una centralina ECU che gestisce la sonda λ, la bobina ed una sonda temperatura motore, ma anche l’elettrovalvola per la gestione del rapporto stechiometrico del carburatore.

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , monocilindriche , scooter , saloni , varie , anticipazioni , automatiche , anticipazione , eicma 2012


Top