Sport

pubblicato il 18 ottobre 2012

Rally del Marocco 2012: Day3 a Goncalves - VIDEO

Paulo alla sua prima. Secondo Rodrigues, terzo Lopez. Coma si ritira

Rally del Marocco 2012: Day3 a Goncalves - VIDEO
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 1
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 2
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 3
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 4
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 5
  • Rally del Marocco 2012 - Day3 - anteprima 6

Ieri pomeriggio si è chiusa la terza giornata del Rally del Marocco 2012, dove si è registrata la prima vittoria di tappa per l’Husqvarna Rallye Team by Speedbrain e della TE449RR. A vincere, il pilota portoghese del team, Paulo Goncalves, in una tappa da Erfoud a Zagora con 291 Km di speciale. Goncalves ha vinto solo per tre secondi su Helder Rodrigues, mentre terzo ha chiuso Francisco "Chaleco" Lopez con la sua KTM a 2'20". Continua la sua "strada", Joan Barreda Bort, quarto di tappa e che ora occupa la terza posizione nella classifica provvisoria, mentre David Casteu su Yamaha chiude la Top5.

Da rilevare il brutto infortunio a Marc Coma a circa metà della prova speciale. Fortunatamente si è "solo" lussato una spalla (la sinistra). E' stato subito portato all'ospedale di Errachidia, dove è stato curato. Oggi sta tornando in Spagna. Mentre procedeva a circa 50 Km/h, ha preso in pieno un cumulo di sabbia, e cadendo, la moto lo ha colpito. Si è fermato subito Rodrigues per soccorrerlo e successivamente si è fermato il compagno di squadra Juan Pedrero. A Marc vanno i migliori auguri per una pronta guarigione in vista della prossima Dakar 2013. Quanto a Cyril Despres, ha chiuso undicesimo. La causa è stata la preoccupazione per Coma (l'ha quasi visto cadere) e questo gli ha causato diversi problemi di navigazione.

La classifica vede dunque Helder Rodrigues primo, seguito da Cyril Despres e Joan Barreda Bort. Quarto Paulo Goncalves, mentre chiude la Top5 Chaleco Lopez. Oggi, mentre leggete questo, si sta svolgendo la quarta delle sei tappe in programma con 250 km di speciale e 162 km di trasferimento.

Paulo Goncalves, PRIMO:"Oggi è stata la tappa più veloce fino ad ora in questo rallye e ancora con tanta navigazione. Finalmente oggi non ho commesso errori e sono rimasto molto concentrato fino alla fine. Ci voleva questa vittoria per me e per la squadra che sta facendo un ottimo lavoro con la moto. Lo sviluppo procede molto bene e sono molto fiducioso".

Helder Rodrigues, Secondo:"Sono partito dietro a Marc. Stavo spingendo per raggiungerlo ma, dopo un po', per la polvere non sapevo dove fosse. Ho visto Marc e mi sono fermato per aiutarlo. Ho chiamato il CP per l'assistenza medica, e gli ho aperto la giacca e gli ho fatto ombra. Molti piloti non si sono nemmeno fermati ma per me è normale farlo, fa parte della gara. Se nel deserto qualcuno ha un incidente e sembra grave, sto con lui e lo aiuto. Dopo, quando sono arrivati due rider, ho continuato la mia gara, spingendo forte perchè volevo stare davanti a Cyril per la classifica generale. Ora sono in testa e questo è un ottimo risultato dopo tre stage".

Francisco "Chaleco" Lopez, Terzo:"Una giornata molto proficua. Intanto il risultato. Un terzo posto è sempre una buona sensazione. Poi, finalmente una tappa senza alcun problema. Arcarons ci ha aiutato molto rileggendo con noi il road book, e continua a esortarci a fare attenzione alle disastrate piste del Marocco. Lui le conosce bene, è un’autorità in materia. Infine ci ricorda quale è la nostra "mission", tra meno di tre mesi. Ho tenuto un ritmo non elevatissimo ma costante, ho navigato bene e non ho commesso errori. Le nostre moto "pagano" qualcosa in termini di velocità pura rispetto alle ultime versioni delle ufficiali, ma i nostri meccanici fanno un gran lavoro e riescono a colmare, almeno in parte, il gap. Una buona giornata, insomma".

Joan Barreda, Quarto:"Una tappa davvero difficile. Prima del rifornimento c’è stato il brutto incidente a Coma. Ci siamo fermati per soccorrerlo. Poi siamo ripartiti e ho fatto la gara insieme a Rodrigues fino all’arrivo. Ancora tanta navigazione oggi, ma sono soddisfatto per il risultato e per la preparazione in vista della Dakar".

Alessandro Botturi, Settimo: "Una tappa perfetta… al 90%! Dico così perché un Pilota deve sempre porsi il massimo degli obiettivi. "Purtroppo" siamo qui per lavorare, per fagocitare esperienza, e non dovremmo pensare al risultato, specialmente di giornata. Tra le cose più importanti della terza tappa bisogna ricordare l’ottimo risultato complessivo di squadra, ed il fatto che non ho fatto un solo errore. Non ho sbagliato molto, in questo Rally, ma finalmente una tappa perfetta. Sono anche abbastanza veloce, non ostante la mia "stazza" e la moto che non ha tutta la cavalleria dei primi. Non voglio comunque strafare, rischiare alla ricerca di una velocità di punta. Poi, magari, succedono cose come quella di oggi. Marc Coma è caduto a bassa velocità ed è stato costretto al ritiro. È stato sfortunato, ma sono sicuro, e glielo auguro, che si riprenderà in fretta e che lo ritroveremo con lo stesso smalto di sempre alla Dakar."

Classifica della terza tappa:
1. Paulo Goncalves (Husqvarna)
2. Helder Rodrigues (Honda) a 3"
3.Chaleco Lopez (KTM) a 2’50"
4. Joan Barreda (Husqvarna) a 5’28"
5. David Casteau (Yamaha) a 5’49"

La classifica dopo la seconda tappa:
1. Helder Rodrigues (Honda)
2. Cyril Despres (KTM)
3. Joan Barreda (Husqvarna)
4. Paulo Goncalves (Husqvarna)
5. Chaleco Lopez (KTM)

Rallye OiLibya du Maroc 2012 Day3

Rallye OiLibya du Maroc 2012 Day3

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Sport


Top