Attualità e Mercato

pubblicato il 18 ottobre 2012

Sconto sui verbali...

20% in meno se paghi entro 5 giorni, ma...

Sconto sui verbali...

Il Governo fa un passo avanti verso le multe scontate. La commissione Bilancio ha dato il via libera alle modifiche del Codice della Strada per quanto riguarda la possibilità di avere un ribasso del 20% sulle multe pagate entro 5 giorni dalla notifica. Addirittura, sembra che lo sconto superi la soglia del 20% se il pagamento avverrà in data ancora più ravvicinata alla notifica.

L'idea sembra vantaggiosa per l'utente della strada, che potrà pagare meno e, di questi tempi pure un piccolo aiuto è prezioso per arrivare con meno affanni a fine mese. Ovviamente, a trarne beneficio sarebbero anche i Comuni e lo Stato, che potrebbero incassare subito e tutto. È previsto il pagamento anche con moneta elettronica a mezzo POS (attraverso convenzioni con le banche e Poste Italiane per favorirne la diffusione), nonché la possibilità della notifica a mezzo posta elettronica certificata (PEC). "Ciò nella convinzione - spiegano i relatori - da ritenersi valida non solo con riferimento alla sicurezza stradale, che l'effetto dissuasivo di una sanzione derivi, prima che dalla sua entità, dalla sua certezza".

IL TESTO
Ecco infatti cosa dice il testo della futura legge: "Il Ministro dell'interno, sentito il Ministro dell'economia e delle finanze, promuove la stipulazione di convenzioni con banche, Poste Italiane S.p.A. e con intermediari finanziari al fine di favorire, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, la diffusione dei pagamenti mediante strumenti di pagamento elettronico previsti dall'articolo 202 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, come modificato dal comma 1 del presente articolo. 3. Con decreto del Ministro dell'interno, di concerto con i Ministri della giustizia, delle infrastrutture e dei trasporti, dell'economia e delle finanze e per la pubblica amministrazione e la semplificazione, sono disciplinate, senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica, entro quattro mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, le procedure per la notificazione dei verbali di accertamento delle violazioni del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, tramite posta elettronica certificata nei confronti dei trasgressori abilitati all'utilizzo della posta medesima, escludendo l'addebito delle spese di notificazione a carico di questi ultimi".

PICCOLO LATO NEGATIVO
Comunque, a voler proprio essere pignoli, la regola futura che consente di pagare le multe scontate ha un duplice difetto. Primo, se si potrà pagare con bancomat, ci verremo a trovare in una chiara lesione del principio di uguaglianza ex articolo 3 della Costituzione tra chi possiede un bancomat e può pagare con lo sconto del 20% e chi no. Secondo, è una spinta a non fare ricorso: dopo la tassa per l'opposizione al Giudice di Pace, ecco un altro motivo per non opporsi...

STESSA RIFORMA
All’interno della stessa riforma del Codice della strada, si avrebbe un inasprimento della sanzione amministrativa accessoria del ritiro della patente. L'articolo 5 prevede che, nei casi di omicidio colposo, sia sempre disposta la revoca della patente, mentre ora è prevista la sospensione per quattro anni e la revoca nel solo caso di presenza di un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l o di assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope. Inoltre, si prevede che la patente non possa essere nuovamente conseguita se non dopo cinque anni dalla commissione dell'omicidio colposo; il termine è elevato a 15 anni nel caso di reati più gravi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità e Mercato , strada , varie , codice della strada , multe


Top