Sport

pubblicato il 16 ottobre 2012

WSBK 2012: Test, Aragon, Day 1 a Camier

Giornata ventosa. A Leon seguono Sykes e Biaggi

WSBK 2012: Test, Aragon, Day 1 a Camier

Leon Camier ha confermato il buon stato di forma mostrato nella parte conclusiva della stagione 2012 del Mondiale Superbike e ieri ha messo tutti in fila nella prima giornata dei test che si stanno disputando a Motorland Aragon in vista della prossima stagione.

Nonostante le condizioni climatiche non fossero particolarmente ottimali, a causa di un forte vento che soffiava in direzione opposta al rettilineo di partenza, il portacolori della Suzuki ha girato su un ottimo tempo di 1'58"2, in linea con il lap record realizzato nel week-end di gara di inizio luglio.

Il confronto più corretto però è forse quello con i test del giorno successivo alle gare, nel quale i piloti avevano avuto modo di cimentarsi per la prima volta con le gomme da 17 pollici che verranno utilizzate nel 2013 e allora l'1'57"3 realizzato da Marco Melandri in quell'occasione sembra piuttosto lontano.

Alle spalle di Camier, staccato di circa quattro decimi, troviamo un Tom Sykes che ieri ha fatto un lavoro che potremmo definire di "sgrossatura" sulla nuova Kawasaki ZX-10R, arrivata in Spagna con le carene ancora in color carbonio, ma con novità importanti a livello di motore e di ciclistica.

Terzo tempo per Max Biaggi: il Campione in carica non ha voluto prendersi rischi con queste condizioni ed è sceso in pista solamente nell'ultima ora della giornata, riuscendo comunque a girare su tempi simili a quelli di Sykes e precedendo di poco la Ducati 1199 Panigale di Carlos Checa.

L'esordio in mezzo al resto del gruppo è stato incoraggiante per la nuova creatura di Borgo Panigale, che ha girato subito su tempi non troppo distanti dai rivali più accreditati e già simili a quelli ottenuti quest'anno dallo spagnolo in sella alla 1198R.

Positivo anche l'esordio di Michel Fabrizio e del Team Ducati Roma con l'Aprilia RSV4: il pilota romano infatti è riuscito ad inserirsi immediatamente davanti alla moto factory di Eugene Laverty, nonostante abbia preso la via della pista solamente con gomme da 16,5 pollici.

Il gruppo poi si chiude con Loriz Baz, il collaudatore Aprilia Alex Hofmann, Josh Waters e Davide Giugliano. Il penultimo di questi è salito sulla seconda Suzuki del Team Crescent, prendendo in extremis il posto di Sylvain Guintoli, che ha rotto l'accordo con la squadra di Paul Denning ancora prima di porre la sua firma sul contratto. Assenti invece BMW ed Honda, che cominceranno solo più avanti il loro programma di test.

WORLD SUPERBIKE, Motorland Aragon, 15/10/2012
Prima giornata di test
1. Leon Camier - Suzuki - 1'58"2
2. Tom Sykes - Kawasaki - 1'58"6
3. Max Biaggi - Aprilia - 1'58"7
4. Carlos Checa - Ducati - 1'59"0
5. Michel Fabrizio - Aprilia - 1'59"3
6. Eugene Laverty - Aprilia - 1'59"4
7. Loris Baz - Kawasaki - 1'59"6
8. Alex Hofmann - Aprilia - 2'00"4
9. Josh Waters - Suzuki - 2'00"5
10. Davide Giugliano - Ducati - 2'00"7

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , varie , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top