Special e Elaborazioni

pubblicato il 16 ottobre 2012

Special: Sportster XLH "1944"

Far invecchiare una moto e renderla... bella: si può!

Special: Sportster XLH "1944"
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Sportster XLH \
  • Sportster XLH \
  • Sportster XLH \
  • Sportster XLH \
  • Sportster XLH \
  • Sportster XLH \

Il proprietario di questa special, Dan, è cresciuto a cultura "hot rods" e rock 'n roll, con un padre che aveva la passione per la muscle car. Quest'ultimo era motociclista, aveva una vecchia BSA trasformata in chopper... Come poteva non crescere con la passione per i motori e le moto?

Avere una special l'ha sempre attirato, confessa a Pipeburn.com, ed è così che in seguito ad un incidente con l'auto, ricevuti i soldi dall'assicurazione, invece di riparare l'automobile, ha deciso di mettere da parte i soldi. Ma si sa, la vita è una, e così quando ha "incontrato" su Ebay un vecchio telaio ed un motore del '96 di una Harley-Davidson Sportster... E così, l'elettricista ha deciso di metter mano al suo primo progetto.

Liberato il suo garage ha iniziato a mettere insieme tutte le parti speciali che trovava e naturalmente l'ha fatto a suo piacimento. Aveva un'idea di cosa tirar fuori, e la scorsa primavera, il meteo, l'ha "aiutato": Chicago ha offerto in quei giorni diverse giornate umide e mentre era fuori città per qualche mese, il fratello l'ha chiamato dicendogli che diverse parti si erano arrugginite. Dan non si è preoccupato, anzi. Ha deciso che quel "look... ruggine", poteva esser quello giusto! La moto sembrava già vecchia, da qui, il nome di 1944, oltre ad essere la data di nascita del padre venuto a mancare qualche anno fa. Stava nascendo una "rat bike".

Ha preso delle parti di alcune Buell, il manubrio da cross che era montato su un'altra Sporty del 1987... poi ha aggiunto una leva frizione della ASV (l'ha adattata), e ancora... per "frenarla", ha deciso di montare dei freni solo al posteriore: disco e pinza Brembo! I cerchioni sono stati verniciati e hanno due gomme vintage, delle MT90-16 Shinko con misure 3x16. La sella è stata fatta dalla Mother Road Customs del Montana. Il paraspruzzi posteriore viene da uno Sportster. Per le luci... all'anteriore ha deciso di montare un fendinebbia della Hella, rubato ad un vecchio camion del fratello, mentre la luce posteriore l'ha comprata su Ebay ed è di provenienza Ford.

I comandi avanzati sono della TC Bros, riadattati. Ha poi messo le tubazioni in ottone, fatti da Big Jim di Chicago. Tutto ciò che è stato colorato tinteggiato, ed è stato fatto con materiali che chiunque può reperire in ferramenta.

Il risultato è ciò che vedete nelle foto di Juan Hernandez. Un gran bel pezzo di moto arrugginita! Dan ha fatto un bel lavoro: a chi deve tutto questo? La risposta la fornisce lui: "Devo ringraziare mio padre per avermi portato ai concerti degli AC/DC, alle drag races e ai demolition derby quando ero bambino".

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Special e Elaborazioni , bicilindriche , chopper , tuning , varie , custom


Top