Novità

pubblicato il 2 ottobre 2012

Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013

A Intermot la fun bike italo-tedesca "frena" più sicura!

Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 1
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 2
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 3
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 4
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 5
  • Husqvarna a Intermot 2012 - anteprima 6

Nata nel 2011, la Husqvarna Nuda 900, disponibile anche nella versione "R", modello dedicato a chi vuole di più, si presenta con una piccola grande novità per il 2013: l'ABS, disponibile come optional. Qui a Intermot le Husky si presentano dunque con l'importante sistema dell'antibloccaggio dei freni. Naturalmente, resta in gamma la versione priva di ABS.

TECNICA CONFERMATA
A livello tecnico le moto non cambiano, mantenendo sempre il propulsore bicilindrico sviluppato sulla base della BMW F 800 R portato a 898 cc che sviluppa 105 CV a 8.500 giri/min ed una coppia massima di 100 Nm a 7.000 giri/min. Confermato anche il telaio a traliccio in acciaio che "lavora" in simbiosi con sospensioni che prevedono all'anteriore una forcella Sachs da 48 mm (con regolazione del freno idraulico in compressione ed estensione e regolazione meccanica del precarico della molla per la versione "R") e un monoamortizzatore Sachs regolabile nel precarico molla e in estensione al posteriore (Ohlins regolabile nel freno idraulico in compressione ed estensione, regolazione del precarico molla e lunghezza per la versione "R").

SEMPRE BREMBO
Confermati anche i freni. Tutti e due i modelli sono dotati di pinze freno ad attacco radiale. La Nuda 900 vede delle pinze freno Brembo con quattro pistoncini con attacco radiale e dischi freno da 320 mm lavorati da pastiglie sinterizzate. La Nuda 900R, invece, è dotata di pinze freno Brembo monoblocco. Uguale la soluzione tecnica al posteriore: un disco singolo da 265 mm con pinza Brembo a due pistoncini.

BOSCH 9MP
A partire da questo autunno dunque, sia la Nuda 900 che la Nuda 900R saranno disponibili ex fabbrica con l’optional ABS. La scelta è ricaduta sul sistema più moderno disponibile sul mercato: il Bosch 9MP. Le caratteristiche di questo sistema sono ben conosciute: compattezza e leggerezza. Il peso è infatti di circa un chilogrammo. Visto la tipologia di moto, il sistema ABS è escludibile dal pilota tramite un pulsante di colore rosso sito sul comando sinistro del manubrio. L'antibloccaggio delle ruote è equipaggiato con valvole a regolazione lineare che a detta dei tecnici Husqvarna garantiscono una superiore rapidità di risposta. La ruota fonica da 48 denti, abbinata a dei sensori alla ruota di ultima generazione, mantengono costantemente monitorata la situazione delle ruote. A questo va poi ad aggiungersi un ulteriore sensore che rileva la pressione del freno alla ruota anteriore in modo da individuare un eventuale sollevamento della ruota posteriore.

freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 1
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 2
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 3
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 4
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 5
  • Husqvarna Nuda/R 900 ABS 2013 - anteprima 6

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Novità , bicilindriche , 1000 , naked , supermoto , saloni , varie , anticipazioni , anticipazione , abs , intermot2012


Top