Sport

pubblicato il 21 settembre 2012

WSBK 2012 Portimao: Tom Sykes davanti nelle libere

Secondo Melandri, solo decimo Biaggi

WSBK 2012 Portimao: Tom Sykes davanti nelle libere

Il Mondiale Superbike inizia il rush finale della stagione 2012 da Portimao. Anche se gli occhi sono tutti puntati su Max Biaggi e Marco Melandri, Tom Sykes ha voluto subito far capire di non considerarsi assolutamente escluso dalla corsa al titolo, facendo segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del penultimo appuntamento.

Il portacolori della Kawasaki ha girato in 1'44"343, staccando di poco più di un decimo proprio l'italiano della BMW. Decisamente più indietro invece il leader della classifica iridata, che con la sua Aprilia non è riuscito a fare meglio del decimo tempo, anche se bisogna dire che in questo primo turno i primi 14 sono rimasti racchiusi nello spazio di appena otto decimi.
Tornando nelle posizioni di vertice, continua a stupire la Suzuki di Leon Camier, terzo a quattro millesimi da Melandri dopo aver finalmente assaporato il gusto del podio al Nurburgring. Segue poi un quartetto di cui fanno parte ben tre BMW, con Leon Haslam, Ayrton Badovini e Michel Fabrizio, che occupano la quarta, la quinta e la settima posizione.

Il ruolo dell'intruso lo ha invece ricoperto Sylvain Guintoli, primo dei piloti Ducati in sesta posizione, con il campione del mondo in carica Carlos Checa che invece si è dovuto accontentare dell'ottava prestazione, davanti a Jonathan Rea, tornato sulla sua Honda CBR1000RR dopo l'esordio in MotoGP avvenuto a Misano.
Detto del decimo tempo di Biaggi, bisogna aggiungere che sono state le Aprilia in generale a deludere un po', visto che le altre due RSV4 di Eugene Laverty e Chaz Davies sono solo 11esimo e 14esimo. Attardato anche Davide Giugliano, autore del 13esimo crono.

Purtroppo dobbiamo invece riscontrare altri cambiamenti in casa Liberty Racing: la conferma di Lorenzo Lanzi, infatti, non è l'unica novità del weekend di Portimao per la squadra di Mario Bertuccio, che parteciperà alla tappa portoghese schierando solamente due Ducati 1198R.
Ad affiancare l’italiano ci sarà il canadese Brett McCormick, rientrato finalmente a tempo pieno al Nurburgring dopo diversi mesi di stop in seguito al brutto incidente di cui fu vittima nel round di Assen.
Questo vuol dire che Maxime Berger non sarà della partita: la squadra ha spiegato di essersi separata dal pilota francese, in quanto non ha rispettato alcuni dei termini presenti nel suo contratto.
Dunque, il Liberty Racing si presenta agli ultimi due appuntamenti della stagione privo di tre dei quattro piloti con cui aveva iniziato la stagione: in precedenza anche Sylvain Guintoli e Jakub Smrz avevano già interrotto il loro rapporto di collaborazione.

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport , 1000 , pista , superbike , gare , autodromi , piloti


Top