Sport

pubblicato il 19 settembre 2012

WSBK 2012: week-end a Portimao

Orari e quello che c'è da sapere sulla prossima gara

WSBK 2012: week-end a Portimao
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 1
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 2
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 3
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 4
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 5
  • WSBK 2011 Portimao - Gare - anteprima 6

Appassionati del Campionato Mondiale eni FIM Superbike preparatevi perchè stiamo vivendo il finale più emozionante che potessimo immaginare. Max Biaggi e Marco Melandri si giocano il primato punto a punto, inseguiti dal sempre più insidioso Tom Sykes, 26enne britannico, rivelazione 2012. Sarà un confronto entusiasmante anche a livello tecnico con tre Case ai ferri corti per la conquista del Titolo Costruttori. Mancano solo due tappe al termine del Campionato, ovvero quattro gare per complessivi 100 punti da assegnare. Teatro della prossima sfida, questo fine settimana, sarà lo spettacolare tracciato in saliscendi di Portimao, nella regione portoghese dell'Algarve. Il gran finale è in programma il 5-7 ottobre a Magny-Cours, in Francia.

Nell'ultimo round del Nurburgring (Germania) Biaggi (Aprilia Racing Team) ha festeggiato il 5° successo 2012 (21° della carriera) guadagnando in un colpo solo 28 punti sul rivale Melandri (BMW Motorrad Motorsport), incappato per la prima volta in un imprevedibile doppio zero. Biaggi adesso guida il Mondiale con 9,5 punti di vantaggio sull'inseguitore, ma sui due italiani pesa sempre più minacciosa l'ombra di Sykes, talento della Kawasaki Racing piombato ad appena 26,5 punti da Biaggi e 17 da Melandri. Ricordiamo che in caso di parità di punteggio le posizioni finali sarebbero determinate dal maggior numero di vittorie in stagione: Melandri è a quota sei, contro le cinque di Biaggi e due di Sykes. E' ormai una sfida a tre, anche se l'aritmetica tiene ancora in gioco il Campione del Mondo in carica Carlos Checa (Althea Racing Ducati), in ritardo di 70,5 punti, e il nordirlandese Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) a -92,5. Massimo equilibrio anche nel Mondiale Costruttori: in Germania l'Aprilia ha riconquistato la vetta ma la BMW resta a soli 7,5 punti, seguita da Ducati a -42,5 e Kawasaki a -62. Aritmeticamente già fuori dai giochi Honda e Suzuki.

Ma vediamo le statistiche per capire chi sarà il favorito. Portimao ospiterà il Mondiale Superbike per la quinta volta. L'impianto portoghese è già stato determinante nell'edizione 2009 decidendo il duello tra Ben Spies e Noriyuki Haga. I precedenti sono in equilibrio: Biaggi ha fatto doppietta nel 2010, l'anno del Titolo, Melandri qui ha vinto un anno fa. Il marchio più vittorioso in Portogallo è quello Ducati, con quattro trionfi, l'ultimo nel 2011 con Carlos Checa. Aprilia e Yamaha hanno vinto due volte a testa.

Ce ne sarebbe a sufficienza per due gare spettacolari, ma in Superbike non ci sono certezze e ad agitare ulteriormente lo sprint Mondiale sono i numerosi piloti che non hanno interessi di classifica, ma talento e mezzi tecnici per inserirsi nel confronto ravvicinato tra Biaggi, Melandri e Sykes. Checa ha perso contatto con il vertice, più per sfortuna che per demeriti. Concludere nel migliore dei modi è una priorità per il coriaceo spagnolo, così come per Jonathan Rea, che in questo periodo sta correndo su due fronti: la Honda HRC lo ha scelto come sostituito dell'iridato Casey Stoner, per cui il 25enne di Ballymena (Irlanda del Nord) è impegnato anche in MotoGP.

Tra i più in forma del momento c'è Chaz Davies, 25enne britannico che ha battezzato il debutto in Superbike con lo straordinario successo del Nurburgring: finora con l'Aprilia RSV4 introdotta nel 2009 aveva vinto solo Biaggi. Il Campione del Mondo Supersport 2011 per la prossima stagione sarà in BMW al fianco di Melandri. In Germania il Team FIXI Crescent Suzuki è stato l'unico ad infrangere il dominio Aprilia, trascinato sul podio di gara 2 dal determinato Leon Camier. Dopo i problemi accusati nel primo scorcio di stagione, la GSX-R sta scalando posizioni, per cui Camier tornerà molto minaccioso su un circuito che esalta le sue caratteristiche di guida.

Tra gli italiani emergenti Davide Giugliano (Althea Racing Ducati), 22enne Campione STK1000 in carica, sta consolidando la posizione nella top ten con prestazioni sempre più convincenti. Mancherà per infortunio Niccolò Canepa: come sostituto il Team Red Devils Roma (Ducati) lancia Matteo Baiocco, due volte Campione d'Italia, che ha già gareggiato da wildcard nel round di Misano, conquistando una brillante decima posizione. Fari puntati sul sempre più convincente Lors Baz, 19enne della Kawasaki Racing che ha già all'attivo una vittoria (Silverstone) e tre piazzamenti sul podio.

Per la differenza di fuso con il Portogallo (-1 ora) le due gare di Portimao scatteranno alle 13.00 e 16.30 italiane. Appuntamento con la Tissot-Superpole sabato 22 settembre alle 16.

GLI ORARI
Friday 21-09-2012

FREE PRACTICE 12:45 45'
QUALIFYING PRACTICE 16:30 45'

Saturday 22-09-2012
QUALIFYING PRACTICE 10:45 45'
FREE PRACTICE 13:30 45'
SUPERPOLE (1) 16:00 14' (Diretta La7)
SUPERPOLE (2) 16:21 12'
SUPERPOLE (3) 16:40 10'

Sunday 23-09-2012
WARM UP 10:20 15'
RACE 1 13:00 (Diretta La7)
RACE 2 16:30 (Diretta La7)

Autore: Redazione

Tag: Sport , bicilindriche , 1000 , quadricilindriche , pista , superbike , varie , personaggi , gare , piloti , personaggi famosi


Top