Sport

pubblicato il 16 settembre 2012

MotoGp, Misano: Lorenzo trionfa davanti a Valentino

Incidente al primo giro per Pedrosa, che precipita a -38 in campionato

MotoGp, Misano: Lorenzo trionfa davanti a Valentino

La tappa di Misano potrebbe essere decisiva per le sorti del Mondiale MotoGp 2012: Jorge Lorenzo è andato a conquistare la vittoria più facile della sua stagione, mentre Dani Pedrosa ha dovuto fare i conti con il primo ritiro di quest'anno, che si è materializzato dopo appena poche curve di un primo giro travagliatissimo.

La direzione gara è stata infatti obbligata a ripetere la proceduta di partenza, in quanto la Ducati di Karel Abraham è rimasta ferma sulla griglia. Prima del restart la Honda di "Camomillo" ha avuto un problema sulla gomma anteriore, probabilmente al freno, che ha invitato i tecnici della HRC a riportarla in corsia box.

Per questo Pedrosa è stato costretto ad abbandonare la pole position e a prendere il via dal fondo dello schieramento, con tutti i rischi del caso. Rischi che si sono materializzati alla curva 7, quando Hector Barbera lo ha tamponato, mandandolo ruote all'aria e mandando forse in fumo le sue speranze di laurearsi campione, visto che ora i punti da recuperare su Lorenzo sono ben 38.

Detto della fuga solitaria di Lorenzo, dietro di lui si è assistito alla più bella gara con i colori Ducati di Valentino Rossi: il "Dottore" ha sfoderato una partenza strepitosa, portandosi subito in seconda posizione e poi ha contenuto i tentativi di attacco di Stefan Bradl per la prima metà di gara, riuscendo poi a staccare il gruppetto degli inseguitori ed involandosi verso un risultato bellissimo ed inatteso alla vigilia. Un secondo posto maturato anche grazie alla giornata no delle Honda HRC, ma sicuramente anche dalla crescita evidenziata dalla Desmosedici.

Molto bella anche la lotta per il terzo gradino del podio, nella quale alla fine l'ha spuntata Alvaro Bautista in volata con Andrea Dovizioso per appena 3 millesimi di secondo. Il "Dovi" aveva tentato l'attacco all'interno dell'ultima curva, ma poi è finito largo, lasciando allo spagnolo il varco per riportare sul podio una moto del Team Gresini proprio sulla pista dedicata a Marco Simoncelli.

La top five poi si completa con Ben Spies, autore di una belle rimonta nelle tornate conclusive, nelle quali è andato a riprendere un Bradl alle prese con l'ormai consueto calo di gomme a cui ci ha abituato. Seguono poi l'acciaccato Nicky Hayden, al rientro dopo l'infortunio di Indianapolis ed il debuttante Jonathan Rea: il sostituto di Casey Stoner ha chiuso con 43" di ritardo, troppi se si pensa che sicuramente Lorenzo non ha spinto al limite.

Spazio nella top ten anche per i primi due piloti in sella alle CRT, ovvero Randy De Puniet e Michele Pirro. A spuntarla in questa classe è stato il francese della ART-Aprilia, ma l'italiano ha sicuramente mostrato dei progressi importanti in questa occasione.

MotoGp - Misano - Gara

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top