Eventi

pubblicato il 4 settembre 2012

Hills Race 2012: si chiude la nona edizione

La pioggia non ha fermato l'evento. Spettacolo e curiosità per tutti

Hills Race 2012: si chiude la nona edizione
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • Hills Race 2012 - anteprima 1
  • Hills Race 2012 - anteprima 2
  • Hills Race 2012 - anteprima 3
  • Hills Race 2012 - anteprima 4
  • Hills Race 2012 - anteprima 5
  • Hills Race 2012 - anteprima 6

Da giorni le previsioni metereologiche non lasciavano grandi speranze per questo primo fine settimana di settembre: Poppea, con il suo carico di pioggia, incombe inesorabilmente su Hills Race, la gara d’accelerazione riservata ad auto americane e Maggiolini Volkswagen, fiore all’occhiello di AMP - American Motors Pavia. Ma come si dice in questi casi, the show must go on. Ed è stato un successo.

L’aeroporto di Rivanazzano Terme (Pv) ormai da nove anni teatro dell’evento, era preparato al peggio. La giornata di venerdì 31 agosto, dedicata esclusivamente alle prove libere, contro ogni possibile pronostico dettato dal maltempo, si è svolta regolarmente. I 402,25 metri della strip e tutta l’area dell’evento hanno potuto godere di un inaspettato sole, che ha fatto capolino tra nuvole minacciose. Sabato mattina come da programma, lo spettacolo in pista ha stupito i presenti con i lanci liberi e gli show dei dragster. Il pomeriggio è stato un po’ meno fortunato con la pioggia che ha bagnato la pista costringendo l’organizzazione a sospendere le prove. Il maltempo non ha fermato la voglia di divertirsi tanto che il sabato sera il gruppo torinese Ball’n Chains ha fatto da cornice ad una grande festa dal sapore vintage.

Domenica 2 settembre invece, tutta un’altra storia. Il sole ha accolto tanto pubblico: appassionati e famiglie al gran completo sono giunte nell’Oltrepo Pavese dal Nord Italia ed oltre, per godersi questo spettacolo unico nel suo genere. Per tutta la giornata hanno sfilato vetture d’altri tempi e moto Harley-Davidson. Grande contorno di colori e profumi a stelle e strisce. Ad Hills Race tutto ciò che è americano, diventa passione.

I numeri registrati nei tre giorni di evento non possono che confermare il successo della formula di AMP: circa 6.000 persone sono intervenute alla manifestazione e quasi 400 macchine, tra auto americane e Maggiolini Volkswagen, hanno offerto un parco mezzi di tutto rispetto. Quest’ultimo magistralmente organizzato e gestito da Hot Heads Garage. Ma la vera protagonista è stata la gara d’accelerazione combattuta sul rettilineo dell’aeroporto di Rivanazzano. Ben 74 vetture si sono affrontate al semaforo e 12 hanno partecipato alle sessioni di lanci liberi. La competizione ha assunto una connotazione sempre più internazionale tanto che il paddock ha potuto contare la presenza di equipaggi francesi, svizzeri e tedeschi.

Da segnalare anche l’intervento di grandi personalità del mondo dragster europeo come Sebastien Lajoux, Vincent Rosiello e Heartbeat Drag Team, star delle esibizioni che hanno fatto da contorno alla gara. Il rail da 2.500HP del francese Sebastien, affiliato AMP France, ha superato i 307 km/h con un best E.T. di 7,1 secondi registrando, di fatto, il record di velocità massima della pista. Reduce dal successo ottenuto sulla pista di Hockenheim, dove ha sbaragliato la concorrenza europea durante i Nitrolympx di metà agosto, Andrea Villi di AMP si è aggiudicato ad Hills Race 2012 la categoria B2 ovvero la Super Gas, la più veloce sulla pista di Rivanazzano.

Grande successo anche per l’attività demo offerta da Harley-Davidson Italia con il suo The Legend On Tour: nel week-end sono state realizzate più di 150 prove moto. I colleghi della testata specializzata Low Ride, partner della manifestazione insieme a Chop and Roll per il mondo auto, ha regalato il meglio del mondo custom a due ruote grazie all’atteso bike show, sfida aperta tra verniciature ed elaborazioni tecniche.

Ecco la classifica:
1° Ironborne (MO) - Borderline - H-D Shovelhead del 1966
2° Chopworks (TO) - Hoochie Koo - H-D Panhead del 1948
3° Richi Obertelli - Scrambler su base H-D Sportster 1200 del 1989
4° Fabio Furia - H-D Pan-Shovel del 1956
5° Twin Service (TO) H-D Sportster Turbo

Il pubblico è avvisato: l’appuntamento è per Hills Race 2013 con i grandi festeggiamenti per i suoi primi 10 anni di vita. Per maggiori informazioni consultare il sito ufficiale: www.hillsrace.it.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , bicilindriche , 1000 , chopper , tuning , curiosità , varie , gare , trike , custom , vintage , stunt


Top