Sport

pubblicato il 26 agosto 2012

MotoGp 2012, Brno: Pedrosa batte Lorenzo e ora ci crede

Gara decisa all'ultima curva e Dani ora a -13. Primo podio per Crutchlow

MotoGp 2012, Brno: Pedrosa batte Lorenzo e ora ci crede

Finalmente la MotoGp è tornata a regalare spettacolo nell'ultimo giro della gara di Brno: Dani Pedrosa ha sfoderato quella grinta che spesso gli era mancata in passato ed ha risposto colpo su colpo a Jorge Lorenzo, andando a conquistare la sua seconda vittoria consecutiva, la terza stagionale.

Un colpo importante, che forse può iniziare a minare le certezze del rivale della Yamaha, che vede ridursi a 13 lunghezze il vantaggio in classifica sul connazionale. L'ultimo giro era iniziato con "Camomillo" al comando e nelle prime curve il pilota della Honda aveva dato la sensazione di essere riuscito a mettere un margine di sicurezza tra sé ed il rivale.

Non aveva fatto però i conti con la grande velocità di Lorenzo nella parte mista del saliscendi ceco, nella quale il leader della classifica iridata aveva trovato un sorpasso strepitoso e che in passato sarebbe stato un colpo da ko per Dani. Non oggi però perchè poi è uscito fortissimo dalla curva che immette sull'ultima salita, portandosi all'interno in vista dell'ultima staccata.

Jorge ha provato con tutte le sue forze a resistergli all'esterno, ma poi l'accelerazione di Pedrosa è stata migliore e per lui non c'è stato nulla da fare. Insomma, il numero 26 ha mandato un segnale importante al rivale, facendogli capire che anche se Casey Stoner è tagliato fuori, la corsa al titolo è tutt'altro che finita.

L'assenza dell'australiano, sommata anche con l'ennesima giornata no di Ben Spies, caduto dopo appena pochi giri, ha consentito a Cal Crutchlow di conquistare il suo primo podio nella classe regina: dopo il secondo tempo di ieri, il britannico ha tenuto un ottimo passo per tutta la gara, rimanendo costantemente in terza posizione praticamente dall'inizio alla fine.

L'exploit di Cal, fresco di rinnovo con il team Tech 3, ha interrotto quindi la striscia di quattro podi consecutivi di Andrea Dovizioso: oggi il pilota italiano si è dovuto accontentare del quarto posto, non riuscendo a tenere lo stesso passo del compagno di box.

Seguono poi le due Honda di Stefan Bradl ed Alvaro Bautista, mentre Valentino Rossi alla fine si è dovuto accontentare del settimo posto anche in un weekend che sembrava promettere qualcosa di buono per la sua Ducati. Il "Dottore" è stato anche in quinta posizione, tenendo il ritmo di Dovizioso nei primissimi giri, ma poi i suoi tempi hanno iniziato ad alzarsi e per lui non c'è stato nulla da fare neanche per fermare la risalita delle RC213V satellite.

Da sottolineare la grande prova di Randy De Puniet, ottavo assoluto e primo delle CRT con la sua ART-Aprilia, togliendosi la soddisfazione di mettersi dietro le due Ducati satellite di Karel Abraham e Toni Elias, con quest'ultimo che ha chiuso alle spalle anche di Aleix Espargaro.

MotoGp - Brno - Gara

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top