Sport

pubblicato il 25 agosto 2012

WSBK 2012, Moscow Raceway, Q2: Giugliano concede il bis

Il ducatista ancora in vetta davanti a Checa. Si migliorano molto Sykes e Biaggi

WSBK 2012, Moscow Raceway, Q2: Giugliano concede il bis

Il tempo ottenuto ieri pomeriggio è bastato a Davide Giugliano per confermarsi davanti a tutti anche al termine della seconda sessione di prove ufficiali del round del Moscow Raceway del Mondiale Superbike. Complice anche qualche goccia di pioggia qua e là, nessuno è riusciuto a migliorare il suo 1'35"074, anche se alle sue spalle sono diversi i piloti che hanno abbassato i loro primati personali.

A cominciare da Carlos Checa, che si è migliorato di pochi millesimi, mantenendo la seconda posizione. Lo scatto avanti più importante però è senza dubbio quello fatto da Tom Sykes e Max Biaggi, che si sono messi alle spalle le difficoltà incontrate ieri andando ad occupare la terza e la quarta posizione.

Limano le loro prestazioni anche Sylvain Guintoli e Chaz Davies, arretrati però di un paio di posizioni in classifica. Così come arretra anche Marco Melandri, che con la sua BMW fa invece parte della schiera dei piloti che non sono riusciti a fare meglio di ieri nella mattinata di oggi.

Dopo un anno di grandi difficoltà, finalmente accede alla Superpole Hiroshi Aoyama: il giapponese arrivato dalla MotoGp sembra particolarmente a suo agio su questa pista ed ha portato la sua Honda in nona posizione, addirittura davanti al caposquadra Jonathan Rea, che non è andato oltre al 13esimo tempo.

Ma veniamo ora alle esclusioni dalla Superpole, perchè ci sono almeno un paio di nomi inattesi: stupisce infatti vedere oltre il 16esimo posto entrambe le S1000RR della BMW Motorrad Italia con Michel Fabrizio ed Ayrton Badovini. Oltre a loro sono out anche la Suzuki di Leon Camier e le due Kawasaki del Team Pedercini affidate ad Alexander Lundh e David McFadden.

World Superbike - Moscow Raceway - Qualifica 2

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top