Sport

pubblicato il 24 agosto 2012

WSBK 2012, Moscow Raceway, Libere 1: subito Melandri

Il ravennate della BMW vola, mentre Biaggi è solo 17esimo

WSBK 2012, Moscow Raceway, Libere 1: subito Melandri

Dopo aver lasciato sfogare Carlos Checa nei test di un paio di giorni fa, Marco Melandri ha iniziato alla grande il weekend vero e proprio del Moscow Raceway, mettendo tutti in fila nella prima sessione di prove libere del Mondiale Superbike.

Scongiurato l'arrivo della pioggia previsto dal meteo, il ravennate della BMW ha fermato il cronometro su un tempo di 1'37"799, limando di pochi millesimi quello firmato dal ducatista nella giornata di mercoledì, ma soprattutto rifilando la bellezza di quasi sei decimi ad un sorprendente Chaz Davies, che ha portato la sua Aprilia in seconda posizione.

Alle spalle del campione in carica del Mondiale Supersport, separate tra loro di pochi millesimi, troviamo poi le due Ducati di Davide Giugliano e Sylvain Guintoli, anche se la vera sorpresa è il quinto tempo stampato da Hiroshi Aoyama. Già veloce nei test, evidentemente il giapponese della Honda si trova particolarmente a suo agio su questa pista.

Così come sembrano particolarmente a loro agio le Ducati, visto che in sesta e settima posizione troviamo le due 1198 di Carlos Checa e Niccolò Canepa. Dalle prime posizioni invece mancano due nomi molto attesi come quelli di Tom Sykes e Max Biaggi: il britannico della Kawasaki è 12esimo, mentre il leader della classifica iridata è addirittura 17esimo e quindi per lui sembra profilarsi un altro weekend in salita.

La sessione è stata anche interrotta con l'intervento della bandiera rossa a causa di un incidente che ha avuto per protagonisti Loris Baz e l'incolpevole Leon Camier: entrambi se la sono cavata senza conseguenze, ma la Kawasaki del francese aveva perso olio sulla pista.

World Superbike - Moscow Raceway - Libere 1

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Sport


Top