Curiosità

pubblicato il 10 settembre 2012

Risky Business

Tutto quello che i motociclisti sopportano e... vorrebbero fare

Risky Business

Il video che vi proponiamo è "leggermente" violento. Si tratta di finzione ovviamente, ed è realizzato integralmente dal punto di vista di noi motociclisti. Geniale l'idea di girare proporre il cortometraggio come se stessimo vedendo una vecchia VHS, con tanto di immagini poco chiare dovute all'usura del nastro.

Il video, ambientato negli anni '80 vede una Porsche 928 del 1977 con il "guidatore tipo" che compie una serie di infrazioni "classiche" da automobilista ai danni di noi biker: parla al telefono (li ricordate quei citofoni che si usavano nelle auto?), non rispettano la precedenza, guidano distratti (quante ingiurie quando le audiocassette venivano "mangiate" dello stereo della auto!), superano i limiti anche senza saperlo fare e parcheggiano nei posti riservati alle auto (notare il CBR1000F e il VT-F parcheggiati!), magari urtando la vostra amata!

Proprio da quest'ultima azione, si scatena l'ira del biker! I due stunt utilizzano due Harley-Davidson, una XR1200 e una Sportster e sono alquanto... incazzati! Inizia una colonna sonora hard rock e i due si scatenano, polverizzando la povera Porsche con l'ausilio di "strumenti" poco legali e le loro stesse moto, montandoci sopra come se fossero dei trial.

Il "sogno" dei due finisce, ma quando i ragazzi tornano alla realtà, giunge un carro attrezzi che porta via l'auto (creando anche qualche danno all'auto). Il proprietario della tedesca inizia a lamentarsi e la morettona di turno, lascia il porschista per un giro in moto con i motociclisti. Tutta finzione certo, ma... prendetela come uno sfogo!

Risky Business

Risky Business

Autore: Fabio Caliendo

Tag: Curiosità , strada , bicilindriche , 1000 , varie , custom , freestyle , stunt


Top