Sport

pubblicato il 8 agosto 2012

EWC 2012: 8 Ore di Oschersleben al via

La situazione in campionato a due gare dal termine

EWC 2012: 8 Ore di Oschersleben al via
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 1
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 2
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 3
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 4
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 5
  • 8 Ore di Suzuka 2012 - anteprima 6

La stagione dell’Endurance World Championship 2012 ha già oltrepassato la boa di metà campionato, visto che, a differenza dei mondiali di primo piano, l’EWC si disputa su sole cinque tappe ufficiali. Archiviata la faticosa trasferta in giappone a Suzuka, dove storicamente i top team del mondiale trovano tra gli avversari degli outsider di altissimo piano, le squadre in lizza si sono già spostate alla Motorsport Arena di Oschersleben per la terza 8 Ore dell’anno. Il Mondiale Endurance torna quindi sulla pista sassone dopo due stagioni di stop e prende il posto lasciato libero dalla 8 Ore di Albacete in Spagna.

ACCADDE A SUZUKA
Come sappiamo la 8 Ore di Suzuka non ha portato fortuna a nessuna delle squadre "permanenti" del Mondiale, visto che non solo davanti a tutti c’era l’agguerritissimo Team FCC TSR Honda, capitanato da Jonathan Rea a fare da apripista, ma la malasorte si è accanita contro le squadre europee.
La prima ad autoescludersi era stata la Yamaha YART con una caduta di Nakasuga dopo solo mezz’ora di gara, seguita dalla Suzuki SERT arrivata solo quindicesima al traguardo per via di una scivolata di Vincent Philippe mentre era in seconda posizione all’inseguimento del CBR1000RR di Johnny Rea. Seconda posizione stregata, quella di Suzuka, visto che poco dopo anche la BMW del Team Motorrad France è stata colpita da problemi tecnici mentre occupava il secondo gradino del podio retrocedendo fino al nono posto.
L’unica squadra europea che ha tratto vantaggio dalla gara giapponese è stata proprio quella arrivata con meno chance di riuscita. Stiamo parlando ovviamente della Yamaha GMT94 che ha dovuto correre la 8 Ore di Suzuka con soli due piloti dopo l’infortunio di Matthieu Lagrive. La squadra di Christophe Guyot ha portato a casa uno splendido terzo posto che gli ha permesso un bel recupero in classifica dopo lo zero collezionato a Doha per problemi meccanici.

LA CLASSIFICA PRIMA DI OSCHERSLEBEN
Con un Campionato su soli cinque appuntamenti, va da sé che la classifica dopo tre gare sia ancora molto corta. In soli 23 punti, infatti, sono concentrate ben sette squadre con Suzuki Sert in testa a quota 60, inseguita a soli 5 punti dai regolarissimi piloti del Team Honda TT Legends, decimi a Suzuka.
Al terzo posto è risalita la Yamaha GMT94 con 49 punti, ma la compagine francese dovrà fare a meno di Lagrive anche questo weekend e affiderà la sua Yamaha R1 alle mani esperte di David Checa e Kenny Foray.
Quarta a 47 punti è la squadra BMW Motorrad France che sulla pista di casa della S1000RR tenterà di bissare il bel successo raggiunto a Doha in giugno. Sebbene abbia partecipato, vincendolo, solo al Bol d’Or 2012, la squadra SRC Kawasaki occupa ancora la quinta posizione in classifica, ed è un vero peccato che non prenda parte al resto del Campionato, perché avrebbe sicuramente ben figurato viste le performance mostrate a Magny Cours. Chiudono il gruppetto delle squadre ancora in lizza per la vittoria finale il Team Bolliger e il Folch Endurance rispettivamente sesto e settimo in classifica.

SUPERSTOCK: VIZIELLO CE LA PUO’ FARE
In un mondiale Endurance che storicamente non vede molti italiani in gara, finalmente potrebbe arrivare una bella sorpresa, visto che nella Endurance World Cup che si corre con regolamento Superstock, la prima posizione è occupata dalla BMW del Team Penz 13, a 58 punti, ma subito dietro a quota 45 c’è la Yamaha R1 del Team Dgsport Herock per la quale corre il nostro Gianluca Viziello, che ha dichiarato di essere in piena forma dopo l’incidente in scooter occorsogli nello scorso giugno.

IL PROGRAMMA
Il programma di gara dalla 8 Ore di Oschersleben prevede le prove libere e qualifiche a partire da domani, giovedì 9 agosto, con le qualifiche a seguire anche venerdì 10, mentre la partenza della gara è prevista per le 14.00 di Sabato 11 Agosto
Sui 3,6 km della pista Sassone sono ammessi a partire 31 equipaggi che si contenderanno i 35 punti del vincitore che, vista la classifica appena descritta, faranno gola a molti!
Come sempre sarà possibile vedere la gara in Italia esclusivamente in Streaming via web, attraverso MotorsTV oppure seguendo il corporate blog di Michelin Motoracinglive .
Due le curiosità che vedremo a Oschersleben. Nella categoria Open saranno schierate due wild card tedesche: il Team KTM Endurance che corre con una KTM RC8R e lo Zab Endurance Team che si schiera nientemeno che con una Triumph Daytona 675R!

Autore: Lorenzo Gargiulo

Tag: Sport , 1000 , pista , gare , endurance , autodromi , anticipazione , piloti


Top