Eventi

pubblicato il 27 agosto 2012

200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa

Presentata la rievocazione della celebre gara che si terrà dal 21 al 23 settembre

200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa
freccia per aprire fotogalleryfreccia per aprire fotogallery
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 1
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 2
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 3
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 4
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 5
  • 200 Miglia di Imola Revival 2012 - conferenza stampa - anteprima 6

E’ stata presentata con una conferenza organizzata all’interno dell’Auditorium Ducati a Borgo Panigale, la terza edizione della 200 Miglia di Imola Revival, la rievocazione della celebre gara degli anni 70, in programma all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola dal 21 al 23 settembre. Una gara che fa parte della storia del motociclismo, capace di evocare ricordi, duelli, coraggio e indimenticabili campioni.

Una pietra miliare anche per la storia Ducati. Sono infatti passati esattamente 40 anni dalla vittoria di Paul Smart alla 200 Miglia di Imola del 1972 con la "750 Imola". Una corsa stupenda, che vide il velocissimo pilota inglese affiancato sul podio da un’altra leggenda del mondo motociclistico, il grande Bruno Spaggiari che, sempre in sella ad una Ducati 750 Imola, fu autore della storica "doppietta" in quella indimenticabile gara. Fu proprio questa vittoria a segnare l’inizio della storia della Ducati nel mondo delle moto da corsa derivate dalla produzione di serie, ovviamente equipaggiate con motori bicilindrici. L’inizio di una lunga serie di successi che, ancora oggi, ripropongono il bicilindrico bolognese quale protagonista delle gare Superbike, permettendo a Ducati di conquistare, nell’arco di 25 anni, ben 17 titoli mondiali costruttori, 14 titoli piloti (Fogarty, Bayliss, Polen, Roche, Checa, Hodgson, Toseland e Corser) ed un palmares di oltre trecento vittorie in tutti i circuiti del mondo.

La celebrazione di questo importante anniversario ha avuto inizio al World Ducati Week 2012, il motoraduno internazionale che si è svolto a Misano, dal 21 al 24 giugno, e che ha richiamato oltre 65.000 appassionati "ducatisti" da ogni parte del mondo. Durante l’evento, presente anche il mitico Paul Smart, è stata infatti stata allestita una mostra itinerante con i dieci modelli più rappresentativi della storia dell'azienda. La seconda tappa è stata a Spa Francorchamps, il circuito belga che ha ospitato la "Biker’s Classic", uno dei più prestigiosi eventi europei dedicati alle moto storiche, dove le dieci "icone" della storia di Borgo Panigale hanno catturato attenzione e consensi da parte del numeroso pubblico presente all’evento. Naturalmente, l’apoteosi della celebrazione di questo quarantesimo anniversario sarà durante la "200 Miglia di Imola Revival" in programma sul circuito del Santerno dal 21 al 23 settembre, dove saranno nuovamente presenti i modelli storici e, ovviamente, il grande Paul Smart.

Oltre la mostra, l’Autodromo Dino e Enzo Ferrari accoglierà nelle tre giornate della gara anche altre iniziative ed eventi che completeranno la festa Ducati. Innanzitutto, il leggendario Paul Smart sarà presente, insieme ad altri piloti storici, alla manifestazione e guiderà in sella alla sua 750 Imola Desmo. E’ prevista una vera e propria parata d’onore Ducati, in programma il 23 settembre 2012, alle ore 15, parata alla quale potranno partecipare tutte le Ducati iscritte alla 200 Miglia di Imola Revival e le Ducati dei visitatori e soci DOC (Ducati Owners Club).

A completare un evento già interessante e ricco di opportunità ci sarà anche la 4 ore di Endurance una gara vera e propria, riservata alle moto storiche, dove sarà possibile ammirare moto a competere in più manches, con piloti che si alterneranno alla guida di questi veri e propri gioielli del passato, gareggiando ininterrottamente per quattro ore, per decretare il team vincitore di questa incredibile gara. Un atmosfera unica, ricca di emozione, ricordi e passione, capace di far rivivere i mitici anni 70-80, quando Ducati partecipava a gare di Endurance con modelli come la 900 NCR, la 600 TT2, la 750 TT1, uno spettacolo assolutamente da non perdere.

LA CONFERENZA
La conferenza stampa di presentazione della terza edizione della "200 Miglia di Imola Revival" non poteva che svolgersi a Borgo Panigale, nello stabilimento Ducati che tanta storia e tanto lustro ha dato e continua a dare allo sport motociclistico.

Dopo un saluto e un benvenuto da parte di Gabriele Del Torchio, Amministratore Delegato Ducati Motor Holding, che ha voluto rimarcare l’importanza di questo evento e della ricorrenza che vuole celebrare, ha preso la parola Diego Sgorbati, Direttore Marketing di Ducati Motor Holding che, ribadendo quanto già anticipato dal Dott. Del Torchio, in merito ai 40 anni di vittorie bicilindriche, si è fatto portavoce del patrimonio storico di questa azienda, raccontato con cura e grande attenzione attraverso l’esposizione del museo Ducati. Il Dott. Sgorbati ha voluto ricordare e sottolineare come, anche i modelli più evoluti e attuali Ducati, godano dell’eredità delle moto iconiche che hanno vinto nelle più entusiasmanti e storiche competizioni sportive. Supportare e promuovere un evento come la 200 Miglia di Imola Rivival conferma il valore e l’importanza che Ducati conferisceal proprio patrimonio storico e che contribuisce a mantenere.

Cristian Jupsin Direttore di DG Sport e organizzatore di questa importante manifestazione, ha quindi presentato il programma e le grandi novità di quest’anno, garanzia di successo anche per la terza edizione in programma ad Imola dal 21 al 23 settembre. Tra le varie opportunità, a conferma della grande collaborazione che esiste tra la DG Sport e Ducati, è stato anche confermato che, per tutti i soci dei Ducati DOC club che prenoteranno il biglietto weekend (del valore di 35 Euro ), verrà concesso un ulteriore biglietto omaggio.

Non poteva mancare il saluto da parte dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola che ha messo a disposizione di questa manifestazione uno dei circuiti italiani più belli, degno di portare il nome di due icone della storia legata alla "Terra dei Motori", l’Emilia Romagna. Pietro Benvenuti, Direttore Generale dell’Autodromo, ha voluto sottolineare quanto una gara importante, celebrativa e storica come questa, confermi il ruolo di prestigio che il circuito del Santerno gioca da anni nel panorama internazionale e quanto la storia di questo circuito sia legata alla crescita e all’evoluzione del motociclismo.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , varie , personaggi , gare , epoca , personaggi famosi , vintage


Top